Quentin Tarantino arriva a Roma per l’anteprima di The Hateful Eight e vuole 888 sedie

Otto per otto sessantaquattro. E otto per otto per otto? Tarantino è entrato in fissa, tanto che il suo film numero 8, The Hateful Eight (letteralmente Gli otto odiosi), presenta, appunto, 8 personaggi e l’anteprima italiana dovrà essere per 888 invitati, tanti i posti a sedere pretesi dal pulp regista che verranno allestiti nel leggendario Teatro 5 di Cinecittà Studios a Roma dove l’evento avrà luogo esattamente giovedì 28 gennaio (strano non è stato l’8…) con Quentin in persona assieme a due degli interpreti, Kurt Russell e Michael Madsen, e al produttore Harvey Weinstein, e ci sarà pure il maestro Ennio Morricone che per la colonna sonora di The Hateful Eight ha già vinto il Golden Globe, il Critic’s Choice Award e adesso vedremo se si porterà a casa pure l’Oscar al quale è stato candidato, assieme a quello per la migliore attrice non protagonista che è Jennifer Jason Leigh e quello per la miglior fotografia che è di Robert Richardson. Per la cronaca, gli altri 5 degli 8 sono Samuel L. Jackson, Tim Roth, Walton Goggins, Demian Bichir e Bruce Dern.

In una parte dello studio, la grande platea rettangolare con tanto di struttura a gradinata magistralmente curvata per consentire una visibilità ottimale da ogni punto, tutta di nera moquette rivestita, senografia firmata Tonino Zera. Sopra le 888 poltrone da cinema, le più classiche che ci siano, di fronte uno schermo enorme di 21 x 8 metri . Dall’altra parte ad accogliere gli spettatori un’altra scenografia con tanta neve e molti altri particolari che sembrerà di stare dentro al film con tanto di locanda centrale, quella dove succede tutto ciò che in The Hateful Eight succede, ovvero dove si ritrovano 8 strani e anche un po’ inquietanti viandanti che non si conoscono per ripararsi dalla bufera di neve.

Ma il bello arriva adesso: la nuova pellicola di Tarantino verrà presentata in versione integrale e originale in 70 mm, e infatti il mega schermo sarà tecnicamente specifico per valorizzare le potenzialità tecniche della… tecnica, versione lunga ben 188 minuti, che fanno più o meno 3 ore abbondanti, più delle due e mezza di Revenant, in cui ci sarà spazio per l’intera overture di Morricone che dura 3,48 minuti e pure per un intervallo di una dozzina di minuti come ai vecchi tempi. The Hateful Eight sarà proiettato in questa sede e in questa versione per tutto febbraio come primo evento del Cinecittà Winter Film Show, rassegna firmata Cinecittà Studios e Cinecittà Si Mostra che oltre a Tarantino omaggia anche Sergio Leone. The Hateful Eight sarà nelle sale italiane dal 4 febbraio grazie a Leone Film Group, Rai Cinema e 01 Distribution, ma in “semplice” versione digitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.