Quel posto nel tempo: videointerviste a Leo Gullotta, Beatrice Arnera, Giovanna Rei, Giuseppe Alessio Nuzzo

Un titolo che è quasi un ossimoro: Quel posto nel tempo. Come se spazio e tempo giocassero tra loro facendosi beffa della memoria. E parla proprio di memoria, quella che l’Alzheimer ti spazza via senza tanti complimenti, il nuovo film di Giuseppe Alessio Nuzzo che torna sull’argomento a lui particolarmente caro dopo il cortometraggio Lettere a mia figlia del 2016. E c’è ancora Leo Gullotta, interprete meraviglioso di questo direttore d’orchestra in pensione, con i capelli bianchi e i ricordi che vanno e vengono mescolandosi alla realtà che non riesce più a distinguerli gli uni dall’altra.

Ma ad affliggere Mario non sono solo i ricordi che svaniscono, quelli del successo, della fama, della bella vita che grazie alla musica e al suo amore per lei si è conquistato negli anni. Ci sono anche i rimpianti, perchè “la vita, quando passa, non te la ridà nessuno, neanche i ricordi…“… come quello di non essere stato un buon padre per Michela (Beatrice Arnera), sua figlia, che lasciata sola dopo la morte improvvisa della sua amata moglie Amelia (Giovanna Rei) che era ancora incinta e che quindi Michela non ha mai conosciuto, vive una vita difficile, perennemente in bilico. Eppure è pronta a perdonare quel padre stanco, confuso, atterrito dalla malattia che inesorabilmente avanza. Perché solo l’amore può guarire o almeno aiutare a vivere la malattia. Non sempre si fa in tempo a salvare chi si ama, ma anche soltanto l’averci provato ci fa sentire migliori. E poi c’è la musica: “nulla apre gli occhi della memoria come la musica…”

In Quel posto nel tempo il regista sposta il punto di vista e il sentire dal protagonista allo spettatore: la percepiamo quasi quella paura di dimenticare, così come ci sentiamo smarriti anche noi tra quei mondi paralleli di realtà e fantasia che sfociano in un delirio di malinconica e salvifica immaginazione. E correggiamo il tiro: che forse “quelli che chiamiamo pazzi o smemorati” sono davvero “solo semplici viaggiatori nel tempo che hanno scoperto come poter volare” cui il film è poeticamente dedicato. 

Quel posto nel tempo arriva al cinema mercoledì 21 settembre. Nel cast anche Erasmo Genzini, Tomas Arana, Tina Femiano e Gigi Savoia. Le nostre videointerviste a Leo Gullotta, Beatrice Arnera, Giovanna Rei, Giuseppe Alessio Nuzzo: