Piccole donne torna in TV con Emily Watson e Angela Lansbury

Piccole donne torna in TV. Da stasera, martedì 26 giugno su Sky Atlantic, al via la miniserie in tre parti prodotta da BBC One e tratta dal celebre e omonimo romanzo autobiografico di Louisa May Alcott pubblicato tra il 1868 e il 1869, oggi un classico della letteratura per ragazzi, a raccontare di quattro fanciulle appartenenti alla famiglia americana dei March che diventano donne in un paese, il Massachusetts, dilaniato dalla guerra di secessione. Meg che è la più grande e responsabile, Jo che è la più anticonformista e vuole fare la scrittrice, Beth amante del pianoforte e Amy che invece dedica tutta la sua passione alla pittura, sono rispettivamente interpretate da Willa Fitzgerald, Maya Hawke, Annes Elwy e Kathryn Newton, mentre Emily Watson interpreta la loro madre, la signora in giallo Angela Lansbury la zia, e Jonah Hauer e Michael Gambon sono i Laurence, i vicini di casa. Anche regia e sceneggiatura sono al femminile, firmate da Vanessa Caswill e Heidi Thomas.

La storia di Piccole donne è stranota: durante la guerra di secessione il padre cappellano delle March parte per il fronte e il Natale che arriva è il primo che la madre Marmee, impegnata nella Società per l’assistenza ai soldati, e le quattro figlie festeggiano senza il genitore e senza regali. Le quattro ragazze devono infatti fare i conti con la situazione violentemente cambiata e anche con i loro rispettivi, diversissimi caratteri che genereranno incomprensioni e dissidi, tra liti, amori, delusioni e sensi di colpa, ma l’amore che le lega le aiuterà a farcela e a vincere le battaglie più difficili e dure: nonostante la vita e la carriera di ognuna le porterà spesso lontane, torneranno sempre a casa.