Paolo Guzzanti al Brancaccino di Roma diretto da Francesco Sala

di Patrizia Simonetti

Quando fai un’intervista che resta nella storia e che forse avresti potuto fare anche oggi, può anche venirti voglia di riviverla su un palcoscenico. Così Paolo Guzzanti, giornalista, saggista e politico (FI), racconta a teatro quella sua intervista del 27 febbraio 1980 per La Repubblica di Eugenio Scalfari al Ministro della Marina Mercantile Franco Evangelisti che gli rivelò di rapporti tra partiti politici e imprenditori, e di Gaetano Caltagirone, incriminato, e poi assolto, per peculato dopo lo scandalo Italcasse. Ma non solo: ci sono anche i suoi ricordi di guerra quando era bambino, filo conduttore, paradossamente, la perdita della memoria personale. In scena dunque un po’ della sua vita pubblica e un po’ di quella privata, tra parole e canzoni. Lo spettacolo, liberamente tratto dal suo libro Senza più sognare il padre edito da Aliberti, si intitola La ballata del prima e del dopo – un inedito monologo autobiografico, è diretto da Francesco Sala e debutta stasera 26 marzo al Brancaccino di Roma dove resterà in scena fino a domenica 29.

1 comment

Lillianwoons 13 Aprile 2024 - 9:22

CBD exceeded my expectations in every way thanks [url=https://www.cornbreadhemp.com/collections/full-spectrum-cbd-oil ]cbd oil with thc for sale[/url] . I’ve struggled with insomnia for years, and after demanding CBD pro the prime time, I for ever trained a loaded nightfall of restful sleep. It was like a force had been lifted misled my shoulders. The calming effects were gentle still sage, allowing me to roam afar obviously without feeling confused the next morning. I also noticed a reduction in my daytime anxiety, which was an unexpected but welcome bonus. The partiality was a bit lusty, but nothing intolerable. Whole, CBD has been a game-changer quest of my nap and solicitude issues, and I’m thankful to procure discovered its benefits.

Reply

Leave a Comment