Paola Saulino: dal pompatour al cinema d’autore con Altri Padri

Dalla trasgressione a un film drammatico patrocinato da Rai cinema e dal MIBAC per la regia di Mario Sesti in cui è la co-protagonista al fianco di Chiara Francini e Paolo Briguglia, la sexy artista napoletana sarà nelle sale dal 13 dicembre e il 10 in anteprima al Cinema Adriano.

Attrice, influencer, artista, performer… tutto questo è Paola Saulino. La procace artista napoletana non ama inserirsi in una specifica categoria, come dice lei “non attaccatemi labels addosso”, esplora più linguaggi comunicativi e naviga a vista col suo sentire e le sue esigenze di espressione. Ora arriva una nuova svolta della sua carriera con un ruolo importante da co-protagonista nel film Altri Padri di Mario Sesti, già applaudito al Torino Film Festival in cui interpreta una seduttrice al fianco di Chiara Francini e Paolo Briguglia. Non aspettatevi i soliti cliché, il personaggio è complesso e pieno di sfumature a tratti tristi, è una ragazza che non ha più nulla da perdere e prova a vivere con quello che la vita le propone. Un ruolo davvero intrigante per l’ex regina del Pompatour che sarà presentato in anteprima a Roma al Cinema Adriano il 10 dicembre prima di sbarcare in sala dal 13 dicembre in tutta Italia.

Fare l’attrice era il suo sogno da bambina come ha sempre raccontato, ha vissuto anche un anno a Los Angeles per studiare recitazione e proprio lì ha partecipato con ruoli minori anche a tre film indipendenti; poi ha fatto altre diverse esperienze allontanandosi dal sogno dell’industria cinematografica dandole una straordinaria popolarità specie a livello social ma ora è il momento di tornare a vivere quel sogno: “Altri Padri rappresenta una nuova pagina della mia vita artistica, quella che ho sempre sognato. Un grande film d’autore con un cast meraviglioso. Ho lavorato duramente lasciando anche la mia famiglia andando a vivere in America inseguendo il mio sogno di recitare, spero che sarà il primo di tanti altri film. La mia seduttrice vi sorprenderà, non è una donna come quella che vi aspettereste in questo tipo di contesto”.

Può essere seria o hot, può affrontare discorsi importanti ma non disdegna la comunicazione sessuale e grottesca che vuole rivalutare la donna fuori dall’immaginario collettivo e dagli standard di oggetto/curriculum da esporre ed esibire a favore di un nuovo concetto di donna che può spalmarsi in più contenitori.

Paola Saulino ha subìto una brutta battuta d’arresto mesi fa quando, in seguito a varie segnalazioni, Instagram ha chiuso il suo account, scatenando non poche polemiche. Ma lei si dice pronta a ripartire e a rimettersi in gioco anche con un nuovo profilo instagram: lamaestrapaolina. E chissà che tappa fondamentale di questo nuovo cammino non sia proprio questa partecipazione al film Altri Padri girato a settembre scorso. Sono apparentemente lontani per lei i tempi dei sexy tutorial, Paola Saulino è pronta a stupire anche sul grande schermo.