Nausicaä della Valle del vento: per la prima volta nelle sale italiane il film tratto dal primo manga del premio Oscar Hayao Miyazaki

Un’eroica principessa combatte per sopravvivere in un mondo oramai alla fine che l’uomo e la sua avidità hanno ridotto a un luogo fatiscente e invivibile, eppure la speranza resiste ancora. Una violenta tempesta termonucleare scatenata da automi biologici creati dall’uomo, ha sconvolto il pianeta e una foresta malsana e tossica ha ricoperto quasi tutta la superficie terrestre e, come se non bastasse, sta per scoppiare una nuova guerra. Ci sono pochi posti dove ancora si riesce a vivere e uno è il regno della Valle del Vento governato da Jihl, padre della principessa Nausicaä che dovrà combattere contro il regno di Tolmechia che intende eliminare la giungla malata con un’arma antica cui ridare vita, ma che potrebbe fare arrabbiare non poco gli insetti giganti che la popolano, detti Ohm, peggiorando ulteriormente la situazione. Lei infatti ha capito che ci sono altri modi per sopravvivere e che quelle piante velenose non sono altro che il frutto della guerra nucleare provocata tanto tempo prima dall’uomo. La nobile ragazza non è però solo audace e determinata, ha anche due doni: cavalca il vento volando come gli uccelli e comunica con gli Ohm. E soprattutto è apprezzata e amata dal suo popolo, un terzo dono, se vogliamo, più che meritato che l’aiuterà a vincere la doppia sfida: riportare la pace e riconciliare gli uomini e la terra. Sembra una favola dei giorni nostri, tra conflitti e allarmi ecologici, invece è stata scritta 31 anni fa e a pensarci bene non è proprio un buon segno…

Dopo Il regno dei sogni e della follia e Quando c’era Marnie, arriva per la prima volta nei cinema italiani, anche se solo per tre giorni, Nausicaä della Valle del vento, il primo capolavoro d’animazione tratto dal suo stesso manga, scritto e diretto nel 1984, ma ancora attualissimo, dal maestro Hayao Miyazaki, premio Oscar nel 2003 per La Città Incantata e cofondatore nel 1985, assieme al suo mentore Isao Takahata, del leggendario Studio Ghibli cui è stato dedicato il già citato film di Mami Sunada.

Nausicaä della Valle del vento, trasmesso in Italia solo in TV il 6 gennaio 1987 da Rai1 in quattro parti, arriva nelle sale del circuito UCI Cinemas da lunedì 5 a mercoledì 7 ottobre distribuito da Lucky Red con un nuovo doppiaggio in italiano con le voci, tra le altre, di Letizia Ciampa, Alessio De Filippis, Angelo Nicotra, Laura Romano e Pino Insegno.