Narni Le Vie del Cinema e la storia dell’Italia

Torna da martedì 4 a sabato 8 agosto Narni Le Vie del Cinema, il Festival del film restaurato diretto da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi giunto alla 26esima edizione, rigorosamente a ingresso gratuito nell’area del parco pubblico della città umbra e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid. Narni Le Vie del Cinema, in simbiosi con il progetto European History Moving, è al suo terzo anno nel suo intento di analizzare la storia attraverso il cinema, un viaggio quindi nella storia d’Italia e d’Europa raccontata attraverso pellicole recentemente restaurate dalla Cineteca Nazionale che lavora all’interno del Centro Sperimentale di Cinematografia. Si comincia con Tiro al piccione, controversa opera prima dello stesso Giuliano Montaldo del 1961 sulla Repubblica di Salò; si prosegue con Il mestiere delle armi di Ermanno Olmi e con E la nave va di Federico Fellini a rievocare l’epoca dei capitani di ventura e lo scoppio della Prima Guerra mondiale; e con 7 uomini d’oro di Marco Vicario e  Il medico della mutua di Luigi Zampa sull’Italia degli anni 60 e sul boom economico. Ai più piccoli è dedicata la sezione sul cinema animato restaurato. Programma e Info su www.leviedelcinema.it/

(Ph dalla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale)