Musicultura 2022: da Radio1 allo Sferisterio di Macerata, conducono Enrico Ruggeri e Veronica Maya (videoincontro)

Sono Emit, Isotta, Cassandra Raffaele, Valeria Sturba, The Morbelli, Martina Vinci, Yo e Yosh Whale gli 8 superfinalisti di Musicultura 2022, XXXIII edizione del Festival della canzone popolare e d’autore. Si esibiranno alle 21 di questa sera in diretta su Rai Radio 1, Radio ufficiale di Musicultura, dalla Sala A di Via Asiago rigorosamente live, alla conduzione dello show Duccio Pasqua, Marcella Sullo e John Vignola.

E poi naturalmente allo Sferisterio di Macerata, l’arena neoclassica simbolo della regione Marche, il 24 e il 25 giugno prossimi quando a decretare il vincitore assoluto, al quale andranno i 20mila euro del Premio Banca Macerata, sarà il pubblico composto da 2.400 spettatori. Entrambe le serate, trasmesse in diretta su Rai Radio 1, saranno di nuovo condotte da Enrico Ruggeri alla sua quarta volta consecutiva in veste di anfitrione del Festival, e Veronica Maya alla sua seconda esperienza consecutiva al timone di Musicultura, e verranno trasmesse l’8 luglio su Rai 2 in seconda serata, in un programma televisivo che verrà diffuso anche da Rai Italia per gli italiani residenti all’estero.

Due grandi appuntamenti live con la musica che vedranno la partecipazione di ospiti come Litfiba, Manuel Agnelli, Ditonellapiaga, Gianluca Grignani, Ilaria Pilar Patassini, la messicana Silvana Estrada, l’ucraina DakhaBrakha, il trio franco-bulgaro-mongolo Violons Barbares, e la cantautrice islandese Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra che a Musicultura farà la sua unica tappa in Italia del 2022.

Andiamo incontro a un’edizione speciale – ha annunciato il direttore artisitico di Musicultura Ezio Nannipierime lo fanno pensare la qualità e la varietà del cast, lo spirito con cui gli ospiti hanno aderito all’invito e alle nostre proposte e poi qualche sorpresa dell’ultimo minuto che non mancherà”.

Rai Radio1 è onorata di essere radio ufficiale di Musicultura – ha detto il direttore Giornale Radio e Radio 1 Andrea Vianelloè una manifestazione che da anni valorizza e scopre talenti in tutta Italia e prosegue una ricerca di qualità artistica che l’ha resa punto di riferimento nella canzone popolare italiana”.

Molti gli ospiti in cartellone anche a La Controra, il festival nel festival che da lunedì 20 a sabato 25 giugno vivrà nelle piazze e nei cortili del centro storico di Macerata con concerti, recital, incontri, dibattiti, tutti ad ingresso libero. La settimana di Musicultura si aprirà con due attesi concerti nella centralissima Piazza della Libertà. Il 20 giugno, in ricordo Ivan Graziani, Ivan 25, il nuovo spettacolo con cui, a venticinque anni dalla scomparsa del padre, Filippo Graziani rende omaggio alle canzoni e alla genialità del grande cantautore e chitarrista, accompagnato dalla Tommy Graziani band. Il 21 giugno Ron ripercorrerà a suon di canzoni scolpite nella memoria collettiva del nostro Paese i cinquant’anni della su carriera artistica accompagnato da una suggestiva formazione orchestrale.

Giovedì 23 giugno la proiezione del docufilm Nanni Ricordi L’uomo che inventò i dischi, scritto e diretto da Roberto Manfredi. Alla serata interverranno tra gli altri Camillo Ricordi, il figlio di Nanni, e Gino Paoli, che con Giorgio Gaber, Ornella Vanoni, Umberto Bindi, Sergio Endrigo, Luigi Tenco, Enzo Jannacci, fu tra gli artisti che Nanni, a cavallo tra gli anni Cinquanta e sessanta, scoprì, produsse e lanciò con la sua Dischi Ricordi.

Tra gli altri ospiti attesi in città: Pupi Avati, la mamma, ovvero ideatrice e scrittrice di Geronimo Stilton Elisabetta Dami, Roberto Piumini, Michele D’Andrea, Marianna Aprile, Ennio Cavalli, Massimiliano Civica, Guido Harari, oltre ad alcuni degli artisti impegnati anche nelle due serate allo Sferisterio.

Ecco gli interventi di Enrico Ruggeri, Veronica Maya e Ezio Nannipieri nel corso della conferenza stampa di presentazione di questa mattina negli studi di Rai Radio1: