L’Umbria Film Festival apre con un corto di bambini

Al via a Montone, in provincia di Perugia, l’Umbria Film Festival presieduto del regista Terry Gillian, con la direzione artistica di Vanessa Strizzi e quella organizzativa di Chiara Montagnini e Marisa Berna. La kermesse ha scelto quest’anno la nuova location panoramica di Piazza San Francesco, per usufruire di un maggiore spazio per il distanziamento di pubblico e ospiti. In programma anteprime di lungometraggi, la sezione dedicata ai cortometraggi per bambini, una tavola rotonda sui migranti dedicata per questa edizione allo sfruttamento da parte del caporalato. Tra i film Mestari Cheng, ultimo film di Mika Kaurismaki, Bacurau di Kleber Mendonca Filho e Juliano Dornelles, Premio della Giuria a Cannes, e il franco-algerino Non conosci Papicha, opera prima di Mounia Meddour. Da quest’anno si inaugura inoltre un importante premio, quello per il Miglior Casting Director Italiano, realizzato in collaborazione con l’UICD – Unione Italiana Casting Directors. L’Umbria Film Festival comincia stasera, mercoledì 5 agosto, con la proiezione di un cortometraggio frutto di una nuova iniziativa dedicata ai più piccoli: immaginato durante il periodo di quarantena, è nato infatti il progetto Drawings 2020, su idea della regista danese Lone Scherfig, da anni ospite del festival e nel 2019 insignita della Cittadinanza Onoraria di Montone, che parte dall’idea di veder rappresentati, su qualsiasi superficie e con qualsiasi strumento, pensieri e desideri per il futuro da parte dei bambini. Programma e informazioni su www.umbriafilmfestival.com