Leo Gullotta a teatro con Pensaci Giacomino, videointervista

Dopo la Sicilia, terra natia di Luigi Pirandello, il suo Pensaci Giacomino con Leo Gullotta, che ha debuttato nella sua Catania, approda a Roma al Teatro Ambra Jovinelli dove avevamo incontrato l’attore alla presentazione della nuova stagione. Protagonista nei panni del professore di Storia Naturale Agostino Toti, che si offre di aiutare una giovane donna rimasta incinta del suo fidanzato prendendola come moglie e adottando pure il bambino contro tutto e contro tutti, nella nostra videointervista Leo Gullotta sottolinea quanto la novella scritta da Luigi Pirandello nel 1915 e diventata commedia teatrale due anni dopo, tratti temi attualissimi come il pregiudizio, ma non solo: “un testo bellissimo che come quelli di tutti i grandi ripropone temi di oggi come il giudicare gli altri, la scuola, i giovani, che ci riporta per poter riflettere. E io spero di offrire al pubblico riflessione e spettacolo, ciò che da sempre mi propongo di fare…”  Sul palcoscenico anche Liborio Natali, Rita Abela, Federica Bern, Valentina Gristina, Gaia Lo Vecchio, Marco Guglielmi, Valerio Santi e Sergio Mascherpa, per la lettura drammaturgica e la regia di Fabio Grossi, per le musiche di Germano Mazzocchetti mentre la voce dei brani cantati è quella di Claudia Portale. Pensaci Giacomino è una produzione Teatro Stabile di Catania – Compagnia Enfi Teatro e resterà all’Ambra Jovinelli fino al 25 novembre. La nostra videointervista a Leo Gullotta: