Lampadino e Caramella: torna il ‘cartoon able’ con nuove voci. Videointerviste a Giorgio Lupano e Heinz Beck

Lampadino e Caramella sono due fratellini che conoscono una formula magica per entrare, dal Parco dell’Elefante, attraverso la grande quercia, nel mondo altrettanto magico dei loro amici animali, che recità così: foglia verde, tronco marrone, apriti adesso, grande portone! Ad accoglierli, c’è sempre il cagnolino Zampacorta. Le loro avventure, che sono semplici semplici, parlano di gentilezza, solidarietà, amicizia, e sono studiate appositamente per far capire ai bambini di età prescolare che le differenze sono belle, che si può essere amici di tutti, che nessuno va discriminato, che bisogna prendersi cura del nostro mondo in modo ecologico e del nostro corpo, per esempio mangiando bene.

Ma soprattutto le avventure di Lampadino e Caramella sono adatte a tutti i bambini, ma proprio tutti, anche quelli che vedono poco o niente, che non sentono suoni e parole, che si isolano dal mondo e dagli altri rifugiandosi in un piccolo universo autistico. Inclusività quindi la parola d’ordine, in tutti i sensi. Perché Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa è il primo cartoon able al mondo, ovvero la prima serie animata di cui possono godere anche i bambini con deficit sensoriali. E questo grazie ad un metodo a dir poco rivoluzionario, fatto di codici comunicativi e linguaggi ancora inediti per il mondo dell’animazione, ma che ci auguriamo possano essere utilizzati anche in altre produzioni destinate ai più piccoli. In primis, la traduzione simultanea nella Lingua dei segni italiana (LIS), ad esempio: quando un personaggio parla, non solo ha i sottotitoli che scorrono lentamente e in grande sotto la sua figura, ma anche una nuvoletta, proprio come nei fumetti, dove però c’è un suo alter ego che traduce in LIS tutto ciò che dice. E poi i colori, le forme, le stesse parole, la grafica, e anche le musiche, che sono di Alfredo Sirica, sono calibrati con cura, in modo che possano usufruirne davvero tutti i bambini. Perché tutti i bambini hanno diritto di guardare un cartone, comprenderlo, e divertirsi imparando.

La prima stagione di Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa è andata benissimo anche per questo, ecco allora la seconda: 20 episodi nuovi di zecca in onda da lunedì 14 febbraio sempre su Rai Yoyo alle 8.45 e alle 18.20 e disponibili in boxset su RaiPlay, sempre prodotta da Raffaele Bortone e Andrea Martini per Animundi S.r.l., in collaborazione con Rai Ragazzi.

Proprio per le sue caratteristiche peculiari, Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa ha conquistato tanti protagonisti del mondo dello spettacolo, e non solo, che in qualche modo hanno voluto esserci e offrire il proprio contributo. E allora per questa seconda stagione sono stati creati personaggi ad hoc cui ognuno di loro ha potuto prestare la propria voce, e in alcuni casi anche qualcosa in più. E se la voce narrante, calda e pacata, è ancora quella di Giuseppe Zeno, e a doppiare Lampadino, Caramella e Zampacorta sono sempre doppiatori doc come Monica Ward, Simona Chirizzi e Perla Liberatori, tra i tanti amici che i nostri piccoli eroi incontrano nel mondo degli animali nei nuovi episodi tematici, molti di loro parlano con le voci di Amadeus, Isabelle Adriani, Antonio Barrella, Heinz Beck, Marco Belinelli, Arturo Brachetti, Brunello Cucinelli, Metis Di Meo, Penelope Flamma, Giancarlo Fisichella, Fiorenzo Galli, Chiara Gamberale, Enrico Ianniello, Giorgio Lupano, Vladimir Luxuria, Mago Forest, Guillermo Mariotto, Alessandro Michele, Gianna Nannini, Enzo Polidoro, Linda Raimondo, Valentina Romani, Carolina Signore, Carolyn Smith e Bruno Vespa.

La nuova stagione di Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa è stata presentata a Roma con una conferenza stampa al Cavalieri Rome Waldors Astoria e noi, a margine, abbiamo incontrato Giorgio Lupano, che non solo dà voce a Pingio Pinguino ma è anche nella nuvoletta con la traduzione in LIS, e Heinz Beck, chef del rinomatissimo ristorante La Pergola dello stesso Hotel, che invece doppia l’orsetto Becky. Ecco le nostre videointerviste a Giorgio Lupano e a Heinz Beck: