Lamborghini: videointervista a Frank Grillo, Romano Reggiani e Bobby Moresco

Ci sono uomini che se devono scegliere tra il successo professionale e la vita privata, non hanno dubbi. Ferruccio Lamborghini era sicuramente uno di questi. Un visionario, un creativo, un audace quando si trattava di inseguire il suo sogno, e cioè costruire la macchina più bella del mondo, far impallidire il suo rivale Enzo Ferrari, diventare famoso e lasciare il segno. E nulla e nessuno poteva frapporsi tra lui e il suo futuro. Neanche il grande amore della sua vita, neanche suo figlio, tanto meno un’altra donna disposta ad amarlo per quel che era.

Lamborghini L’uomo dietro la leggenda, a gennaio su Prime Video, è il film che racconta tutto questo. Come Ferruccio Lamborghini lasciò che sua moglie morisse senza di lui dando alla luce il loro bambino, impegnato altrove a ritirare con orgoglio il marchio Lamborghini appena forgiato; come trascurò il figlio negli anni a venire; come continuò a tradire la seconda donna che in lui aveva riposto la sua fiducia e il suo amore, quasi tentando di colmare un vuoto incolmabile. Ma quando era lì con i suoi uomini a inventarsi prima il trattore e poi l’auto che non c’era, la più veloce, la più potente, la più bella, non ce n’era per nessuno. Neanche per Enzo Ferrari.

Diretto dal Premio Oscar Bobby Moresco e interpretato da Frank Grillo nel ruolo di Ferruccio Lamborghini adulto, e prima da Romano Reggiani in quello di Ferruccio ragazzo, Lamborghini L’uomo dietro la leggenda con uno stile che sa di grande miniserie italiana, è stato presentato ieri in anteprima mondiale ad Alice nella Città, sezione autonoma e parallela della Festa del Cinema di Roma, alla presenza del regista, dei due protagonisti, dei produttori Andrea Iervolino e Monika Bacardi, di Tonino Lamborghini, figlio di Ferruccio, autore del libro Ferruccio Lamborghini, la storia ufficiale cui il film si ispira, e di Tony Renis che nel film è interpretato da Giovanni Antonacci, ma la voce è proprio la sua, come ha tenuto a specificare lui stesso in conferenza stampa.  

Nel cast Gabriel Byrne che è Enzo Ferrari; Fortunato Cerlino che interpreta Antonio Lamborghini, padre di Ferruccio; Hannah Van Der Westhuy che è la moglie Clelia; Matteo Leoni che è il suo amico Matteo; Mira Sorvino nel ruolo di Annita; Clementino, uno degli operai di Lamborghini; Lorenzo Viganò che fa suo figlio Tonino.

La storia comincia quando Ferruccio, giovane agricoltore di provincia, torna dalla guerra con il suo amico Matteo con il quale condividerà un bel pezzo di quella strada diretta alla realizzazione del suo sogno, ma che perderà prima di raggiungerlo, sempre per quella sua indole volta a soddisfare sé stesso sorvolando sui sentimenti altrui. Anche su quelli del padre, uomo legato alla terra ma disposto, nonostante tutto, ad aiutarlo. E finisce con il grande successo di Lamborghini, il suo impero ceduto a terzi, e con suo figlio ormai grande, e padre a sua volta, a chiedergli se ne fosse davvero valsa la pena. La nostra videointervista a Frank Grillo, Romano Reggiani e Bobby Moresco, e l’intervento di Tony Renis in conferenza stampa:

Le foto sono di Angelo Costanzo