La Compagnia Nazionale di Danza Storica al Festival Puccini

La Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca protagonista, sabato 8 agosto al Teatro Puccini di Torre del Lago (Viareggio), con il Gran Ballo dell’800 al 66° Festival Puccini, che sarà allestito sotto forma di Suite, prima della Madama Butterfly con Shoko Okada nel ruolo di Cio Cio San e la regia di Manu Lalli. Uno spettacolo che riporta poeticamente indietro nel tempo con i Nobili e le Dame della Compagnia Nazionale di Danza Storica che in eleganti frac e preziosi abiti con crinolina eseguiranno Quadriglie, Contraddanze, Polonaise tratte dai manuali dei più celebri maestri del XIX secolo, da Puccini a Verdi, da Strauss a Nino Rota, da Ziehrer a Purcell, e dai grandi film in costume, da Il Gattopardo a Sissi, da Orgoglio e Pregiudizio a Becoming Jane, con una particolarità: usando, cioè, un codice espressivo per la messa in scena rispettoso delle norme anti-Covid, codice attinto dalla storia e reinterpretato dallo stesso Nino Graziano Luca, regista del Gran Ballo: “i Maestri di Ballo in passato – spiega – in molti casi non potevano toccare le mani dei Principi, delle Principesse o più in generale dei Nobili, mentre insegnavano loro le danze, per ragioni di rispetto del lignaggio di questi Signori. Il tocco delle mani era dunque sostituito da uno scambio del fazzoletto oppure dallo sguardo”. Il giorno precedente, venerdì 7 agosto, la Compagnia Nazionale di Danza Storica si esibirà a Villa Paolina a Viareggio nel Ballo con Masterclass dal titolo Le danze dei gran balli ottocenteschi.