Involontaria Off L’Esame: videointerviste a Elisa Visari, Elvira Camarrone, Simone Di Scioscio, Francesco Foti

Prendi due temi importanti come quello del volontariato e della prevenzione, e mettili in un film di quaranta minuti che rispecchia tutti i canoni, lo stile e i contenuti di un classico e attualissimo teen. Non è facile, ma Involontaria Off L’esame è la prova lampante che si può fare. Grazie naturalmente a un regista come Alessandro Guida e a un cast giovane che davanti alla macchina da presa se la cava egregiamente. Così come fanno Elvira Camarrone ed Elisa Visari, per esempio, protagonista e antagonista del film per la TV promosso da una rete di ben 40 Associazioni di Pazienti con il supporto non condizionato della Fondazione MSD, in onda domenica 15 maggio alle 17.30 su MTV con anteprima alle 17.00 sul relativo canale YouTube e pagina Facebook, in streaming su NOW TV e alle 21.00 su VH1. E dal 16 maggio su Prime Video. Non avete scuse per perdervelo…

La storia di Involontaria Off L’esame, sceneggiato da Giuseppe Paternò Raddusa, gira tutta attorno a Sara (Elvira Camarrone), diciottenne con papà medico del quale ha deciso di seguire le orme. Un medico (Francesco Foti) che sa bene quanto sia importante saper ascoltare il paziente e quanto i volontari siano quelle rotelle fondamentali che reggono una pesante valigia/ospedale zeppa di vestiti e documenti che rappresentano tutto ciò che di cui i pazienti hanno sempre più bisogno. E poi, come le dirà poi Mirko (Ruben Mulet Porena): “noi volontari siamo ‘ultima ruota del carro, ma senza di noi il carro gira male“. Insomma, il padre convince Sara che per prepararsi bene all’esame di ammissione a medicina, e anche al ruolo di medico, è bene passare da un’esperienza di volontariato, in un’Associazione, per esempio, che possa rivelararle il mondo dei pazienti con i quali avrà poi a che fare per tutta la vita. Non sarà facile, intanto perché dovrà rinunciare alle vacanze estive, ma soprattutto perché sul suo cammino incontrerà la sua nemica Arianna: tra adolescenti, si sa, basta rubarsi il ragazzo per diventare nemiche agguerrite….  e il ragazzo in questione si chiama Luca ed è interpretato da Simone Di Scioscio.

Nato da un’idea di Officine Buone, curato come progetto da Pro Format Comunicazione con la produzione esecutiva MP FILM di Nicola Liguori e Tommaso Ranchino, Involontaria Off L’esame è stato presentato oggi in anteprima alla Casa del Cinema di Roma: “Il punto di partenza per questo progetto è stata la conoscenza ravvicinata del mondo delle Associazioni, l’ascolto in presa diretta della voce dei volontari veri che ci ha permesso di restituire un ritratto autentico del volontariato – ha detto Alessandro Guidalunica ‘finzione’ è l’escamotage narrativo, la scintilla della storia, quando la protagonista Sara, mentre si prepara per il test di ammissione a Medicina, nella sua prima esperienza da volontaria si trova a dover aiutare la sua amica/nemica Arianna. Per raccontare questa realtà ho cercato un equilibrio che unisse momenti intensi, scene d’amore e situazioni anche divertenti. In questo mi hanno aiutato tutti gli attori coinvolti, non solo quelli professionisti, ma anche le quattro volontarie che hanno interpretato dei piccoli camei all’interno del film“.

Presenti anche i promotori di Involontaria Off L’esame Alessandro Fusacchia della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione Camera dei Deputati, Antonio Gaudioso, Capo della segreteria tecnica del Ministro della Salute, e Goffredo Freddi, Direttore della Fondazione MSD che da anni, assieme alle  Associazioni dei Pazienti, promuove il patient engagement nel Sistema Salute, e ha l’obiettivo di motivare i giovani ad avvicinarsi al mondo del volontariato, che in Italia coinvolge 5 milioni e mezzo di persone, e che “oggi è, quotidianamente, un vero e proprio ponte di solidarietà verso l’Ucraina”. 

Le nostre videointerviste a Elvira Camarrone, Elisa Visari, Simone Di Scioscio e Francesco Foti:

Le Foto sono di Angelo Costanzo