Insieme per la ripresa del Cinema e dello Spettacolo

Si intitola semplicemente Insieme per la ripresa del Cinema e dello Spettacolo la serata che sabato 18 settembre sarà animata da personalità del mondo del cinema, del teatro e dello spettacolo dal vivo sulla Terrazza 1055 del Caffè di Cinecittà, tutta dedicata alla ripresa di questi settori e per inaugurare la nuova sede di ASC presso gli studi di Cinecittà. Con l’occasione sarà infatti presentato il numero 20 di Scenografia&Costume, la rivista bilingue edita dall’Associazione che da quasi dieci anni racconta tutto quello che avviene dietro le quinte di film, serie tv, spettacoli teatrali e trasmissioni televisive. Tra gli ospiti attesi Kasia Smutniak a cui è dedicata la copertina della rivista per Domina, la serie TV andata in onda su Sky. Insieme a lei, il premio Oscar Gabriella Pescucci che ne ha realizzato i costumi, lo scenografo Luca Tranchino e Francesca Romana Buffetti, direttrice di Scenografia&Costume. E ancora il regista e direttore artistico del Campania Teatro Festival Ruggero Cappuccio e l’attrice Sonia Bergamasco, reduci dal successo di Cassandra Resurrexit, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

Barbara Goretti, Responsabile di Cinecittà si Mostra e Dipartimento educativo, parlerà dell’intervista sul volume Cinecittà – Un patrimonio aperto edito da Skira, che racconta in 250 pagine e 150 splendide immagini gli Studios e i dieci anni dell’esposizione permanente Cinecittà si mostra. Insieme per la ripresa del Cinema e dello Spettacolo continuerà con la presentazione del corto d’autore Noi italiani parliamo con le mani di Alida Cappellini e Jonas Carpignano, diretto da Luca Gregori, realizzato dalla ASC e prodotto da Eagles Pictures nell’ambito dell’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con ANICA. A seguire verrà presentato l’intervento teatrale Effettivamente di e con Gea Martire e Monica Assante di Tatisso, e la video-installazione Costruire Meraviglie di Livia Cannella. L’evento è realizzato da ASC – Associazione Italiana Scenografi Costumisti Arredatori, con il patrocinio di Roma Capitale, Assessorato alla crescita culturale e la collaborazione di Roma Lazio Film Commission, Cinecittà S.p.A, Casa del Cinema e il contributo di Campari, Cantina Mito e Nolurè, e dei fedeli sponsor della rivista Scenografia&Costume.

Una serata all’insegna dell’ottimismo per una ripartenza attesa, dopo un lungo stop per tutto il settore cinematografico causato dall’emergenza sanitaria. Come sottolinea Carlo Poggioli, presidente di ASC: “l’alta qualità delle proposte cinematografiche della Mostra di Venezia fa ben sperare riguardo lo stato di salute del cinema italiano; il successo ottenuto da tanti festival e rassegne teatrali questa estate, penso ai sold out ottenuti dalla Fondazione Inda al Teatro Greco di Siracusa come a quelli del Campania Teatro Festival, dimostra il desiderio di cultura e di bello del pubblico. Per questo ci troviamo la ASC ha deciso di organizzare la serata Insieme per la ripresa del cinema e dello spettacolo, perché la pandemia ci ha dimostrato una volta di più che dalle crisi si esce soltanto insieme e che se c’è un comparto che è abituato a stare insieme, a creare insieme, è proprio quello del cinema e dello spettacolo”.