Giuseppe Fiorello recupera le date perdute all’Ambra Jovinelli di Roma

Giuseppe Fiorello recupera dal 13 al 24 maggio al Teatro Ambra Jovinelli di Roma le repliche del suo spettacolo Penso che un sogno così annullate lo scorso gennaio per l’influenza che lo aveva colpito dopo il debutto. Lo spettacolo dedicato a Domenico Modugno è giunto alla seconda edzione dopo il grande successo della prima, tornando nei più importanti teatri d’Italia per circa 200 repliche. Partita il 7 novembre scorso da Caserta la tournée si sarebbe dovuta chiudere a fine marzo, invece prosegue proprio per recuperare le date perdute. “Salgo a bordo del deltaplano delle canzoni di Domenico Modugno e sorvolo la mia infanzia, la Sicilia e l’Italia di quegli anni, le facce, le persone, vicende buffe, altre dolorose, altre nostalgiche e altre ancora che potranno sembrare incredibili – aveva detto Fiorello parlando dello show – Attraverso questo viaggio invito i protagonisti della mia vita ad uscire dalla memoria e accompagnarmi sul palco, per partecipare insieme ad un avventuroso gioco di specchi”. La regia è di Giampiero Solari, le musiche sono eseguite dal vivo da Daniele Bonaviri e Fabrizio Palma.