Drusilla Foer riporta in Rai L’Almanacco del Giorno dopo. Videoincontro

Dopo Sanremo, dove ha a dir poco spopolato, e i David di Donatello, ci sta. Drusilla Foer ritira fuori dai bauli impolverati della Rai lo storico e iconico programma del preserale di Rai 1 andato in onda dalla metà degli anni Settanta alla metà degli anni Novanta: l’Almanacco del Giorno dopo. L’orario è lo stesso, la rete però –  anzi il canale, come è meglio chiamarli ora, ha detto oggi in conferenza stampa il direttore Stefano Coletta – no: Drusilla Foer e l’Almanacco del Giorno dopo al via lunedì 6 giugno, sarà infatti trasmesso alle 19.50 da Rai 2

(Qui il photocall a Viale Mazzini) In mezz’ora di trasmissione la biondissima ed elegantissima conduttrice rivisiterà quel format di grande successo che ha segnato la storia della TV italiana. In questa nuova chiave Drusilla Foer affronterà temi che meriteranno una riflessione e un approfondimento, ma si divertirà anche con pennellate ironiche e sarcastiche date dalla sua personalissima interpretazione. Come nell’antico Almanacco, ci saranno rubriche legate al Domani Avvenne, al Personaggio del Giorno Dopo e al sorgere del Sole, ma anche nuove idee ispirate a curiosi esperti, a ospiti noti e a personaggi inediti che la conduttrice coinvolgerà nel corso delle puntate. Non mancheranno la musica e le canzoni che Drusilla, con l’aiuto del Maestro Loris Di Leo e del suo pianoforte, eseguirà sul filo di ricordi e suggestioni. Una cuoca, un linguista, un ispettore di studio e un cameraman saranno di volta in volta gli interlocutori di Drusilla, della sua ironia e del suo sarcasmo. Ultimo, ma non certo ultimo, un personaggio che parteciperà coronando il programma: sarà il piccolo Topo Gigio, che in alcuni momenti diverrà compagno della conduttrice con il suo ineguagliabile punto di vista ingenuo e infantile, su tematiche anche di rilievo.

Ecco il nostro videoincontro di oggi con Drusilla Foer nel corso della conferenza stampa di presentazione de L’Almanacco del giorno dopo: