Crazy for Football: videoincontro con Sergio Castellitto, Antonia Truppo, Volfango De Biasi

Saverio Lulli è uno psichiatra speciale, uno che crede che ai suoi pazienti non può che far bene giocare a pallone e cercare di vincere la partita. E che lo sport possa essere una terapia molto efficace che non solo li porta fuori dalla clinica dove vivono, ma li fa sentire parte integrante e importante di un gruppo, di una squadra. Poi la cosa cresce e diventa storia. Arriva stasera, lunedì primo novembre su Rai 1, Crazy for football il film TV che racconta la nascita del progetto omonimo  e cioè La Nazionale italiana calcio a 5 di persone con problemi di salute mentale, realmente e ufficialmente nata nel 2016 grazie al lungo lavoro e al tanto impegno del Dottor Santo Rullo, cui si ispira il protagonista del film interpretato da Sergio Castellitto. Con il suo entusiasmo il medico coinvolge nell’impresa anche la sua assistente Paola (Antonia Truppo), un ex calciatore ludopatico che diventa l’allenatore della scalcinata squadra (Max Tortora) e pure sua figlia Alba (Angela Fontana) e la sua ex moglie Giovanna (Cecilia Dazzi). Nel cast anche Massimo Ghini nel ruolo dell’unico psichiatra che gli rema contro, Lele Vannoli, Lorenzo Renzi, Manuel Gonzalo Alonso Buenaposada, Federico Antonucci, Simone Baldasseroni, Jacopo Maria Bococchi, Walter Cordopatri, Alessio Del Mastro, Livio Kone e Alessio Ranucci.

Volfango De Biasi ne aveva già fatto un documentario nel 2017 con cui aveva vinto il David di Donatello e ora ecco Crazy for football il film, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma. Il nostro videoincontro con Sergio Castellitto, Volfango De Biasi, Antonia Truppo: