Candice Renoir di nuovo a capo della squadra omicidi dopo 10 anni e 4 figli. Su Fox Crime arriva la serie francese con Cecile Bois

Un po’ sovrappeso, quattro figli che la sola minaccia che li convinca a rigare dritto e farsi la doccia è “vi stacco internet” e una scena del crimine che l’aspetta… Tornare al lavoro dopo 10 anni non è mai facile, se poi sei un comandante di polizia francese ancora meno. Si chiama Candice Renoir ed è la protagonista della nuova serie omonima di Fox Crime che la trasmette in prima tv assoluta da stasera, giovedì 15 ottobre alle 21, due episodi ogni giovedì, mentre in patria France 2 sta mandando già in onda la quarta stagione forte di 4,5 milioni di telespettatori. Protagonista Cecile Bois, anche lei madre di due figlie che “non è facile vederle solo nel week end visto che giriamo molto lontano da casa” dice.

Dunque il comandante Renoir riprende il suo lavoro di poliziotta dopo un licenziamento che l’ha tenuta a casa per un decennio e l’esordio non è che sia proprio dei migliori. La mattina del grande giorno eccola che rovista per casa tra valige e scatoloni – è appena rientrata a Sète, in Francia, da Singapore – alla ricerca della sua gonna blu che “qualcuno l’ha vista?” chiede ai tre figli ma “perché la stai cercando, tanto non ti sta più” il buongiorno della figlia Emma. Arriva in ufficio ma con mezz’ora di ritardo, ma è tutta in tiro per la visita del ministro, peccato però sia stata annullata e nessuno gliel’ha detto e quando le chiedono se ce la farà a ricominciare “certo – risponde sorridendo – è come andare in bicicletta, non ci si dimentica”. L’ottimismo è certo il suo punto di forza perché anche quando arriva sulla sua prima scena del crimine dopo dieci anni è in ritardo il capitano Dumas non vuole neanche farle vedere il cadavere che stanno già portando via, ma lei insiste, in fondo è lei il nuovo capo della squadra omicidi, e quando si inchina per osservarlo l’ormai celebre gonna blu cede e si strappa proprio lì. Però poi ci mette un attimo a capire che quella donna banca tra i trenta e i quarant’anni trovata da un pescatore sulla spiaggia dopo tanto tempo passato in acqua, era sicuramente sposata, aveva dei figli e veniva da una famiglia modesta. E infatti è tutto vero.