Beatrice Grannò tra Tornare, Doc e Gli Indifferenti, videointervista

Romana, ma parla perfettamente il milanese e il toscano, come del resto l’inglese e lo spagnolo, oltre all’italiano ovviamente. 27 anni, occhi grandi color mare, bellezza solare. Beatrice Grannò è una delle giovani attrici di casa nostra più interessanti del momento. Una vita vissuta un po’ nella Capitale, ma poi anche in Toscana e a Londra. Interessi artistici a tutto tondo, dalla danza moderna al pattinaggio artistico, dal canto alla musica e qui dal pianoforte all’ukulele, fino al teatro e quindi al cinema e alla televisione, a partire da Don Matteo 9 dove era Valentina. Partita bene anche la carriera cinematografica visto che con Mi chiedo quanto ti mancherò di Francesco Feo si è portata a casa il premio come miglior giovane interprete nell’ultima edizione di Alice nella Città nell’ambito della Festa del Cinema di Roma 2019. E se non fosse per il Coronavirus, ora sarebbe di nuovo sul grande schermo in un film che invece è appena sbarcato on demand: Tornare di Cristina Comencini, da oggi, lunedì 4 maggio, su Sky Primafila Premiere, Timvision, Chili,  Google Play, Infinity, CG Digital e Rakuten TV, dove Beatrice Grannò recita a fianco di Giovanna Mezzogiorno, con la quale la ritroveremo, speriamo presto e in sala, anche ne Gli indifferenti, nuova versione cinematografica del romanzo d’esordio di Alberto Moravia firmata da Leonardo Guerra Serragnoli con Valeria Bruni Tedeschi, Edoardo Pesce e Vincenzo Crea, dove interpreta Carla, che nel romanzo è una ragazza senza sentimenti né passioni insidiata dall’amante della madre, ma qui, ci rivela Beatrice Grannò, non sarà proprio la stessa… Tutto l’opposto in ogni caso di Alice cui dà vita in Tornare e dove il suo ruolo è quello della protagonista adolescente, che, per qualche scherzo della mente, si incontra con l’Alice adulta, disincantata e rassegnata in un luogo senza tempo come la vecchia casa di famiglia di Napoli: è infatti una ragazza esuberante, vivace, con una gran voglia di godersi la vita, ed è così che Alice la ritrova nei suoi ricordi rimossi. A metà tra le due forse potremmo infine collocare Carolina che Beatrice Grannò interpreta in DOC Nelle tue mani, il medical drama di Rai 1 di cui abbiamo visto le prime quattro serate e che tornerà con il gran finale non appena si potrà riprendere a girare sul set gli ultimi ciak: Carolina è la figlia di Andrea Fanti, il medico interpretato da Luca Argentero, che si scorda completamente degli ultimi 12 anni della sua vita a causa di un colpo di pistola, ed è una ragazza singolare, addolorata dagli eventi, come la separazione dei suoi, ma al tempo stesso decisa a non mostrare la sua malinconia, tanto da rifugiarsi nella bulimia. L’abbiamo contattata via Skype per parlare di tutto questo, ma anche di altro, come, per esempio, oltre a tutto ciò che ha già fatto e che fa, cos’altro vorrebbe ancora fare, e anche se, a proposito di Tornare, conserva qualche ricordo particolare della sua infanzia, e curiosamente le due risposte sono alla fine diventate una sola e riguardano un obiettivo che sicuramente, con il suo entusiasmo e la sua tenacia, raggiungerà presto. Ecco dunque la nostra videointervista a Beatrice Grannò: