Astor Concert: l’eccellenza classica dell’Italia ad Expo Dubai

Appuntamento con la musica più passionale che c’è sabato 4 e domenica 5 dicembre al Millennium Theatre di Dubai con Astor Concert, nell’ambito del programma culturale che segna la presenza dell’Italia a EXPO Dubai 2020. Ad esibirsi Il trio composto da Gloria Campaner (Pianoforte), Alessandro Carbonare (Clarinetto) e Mario Stefano Pietrodarchi (Bandoneon) che accompagneranno il pubblico in un nuovo viaggio nelle suggestioni e nei suoni del tango, in occasione del centenario della nascita di Astor Piazzolla, tra i più importanti autori e interpreti musicali di questa forma d’arte. Un genere caldo e appassionato che si veste di nuovi significati e valori, nato nella periferia di una Buenos Aires di fine 800 dalla necessità di comunicare tra persone di culture, lingue e tradizioni diverse: il tango ci ricorda che i passi del migrante sono, oggi più che mai, quelli che vivono tra distacco e speranza.

Nel programma sono presenti le pagine più belle scritte dal compositore argentino. Gli strumenti stessi diventano protagonisti al punto che la musica diventa quasi un soffio, un respiro che esce per rivelare la fragilità di un rapporto smaterializzato, tipico del mondo virtuale. Ispirati dalla presenza fortemente teatrale del bandoneon di Mario Stefano Pietrodarchi, dal suono penetrante e inconfondibile del clarinetto di Alessandro Carbonare e dalla grande capacità interpretativa della versatile pianista Gloria Campaner, i respiri, i colori, i ritmi e i suoni si riassumono in una sola parola chiave: coraggio. Il coraggio declamato dai testi immortali di J.L. Borges nei suoi tanghi e milonghe, ma anche quello dello stesso Piazzolla che ha rotto gli schemi della musicalità del tango viejo per arrivare al tango nuevo che lo ha reso così famoso in tutto il mondo, da lui stesso creato .negli anni Ottanta partendo dal Conjunto Electronico, con il suono di strumenti che non venivano suonati nel tango tradizionale, come l’organo Hammond, la marimba, il basso elettrico, la batteria, le percussioni e la chitarra elettrica. La Musica di Astor evoca i sentimenti dei migranti di oggi andando oltre la purezza tecnica e rituale del tango, rafforzando energie, desideri e palpiti, tutti appartenenti alla modernità in un concerto memorabile.

Il concerto è promosso dall’Istituto Italiano di Cultura di Abu Dhabi come occasione per presentare l’eccellenza della cultura italiana ad Expo Dubai 2020. Il progetto musicale realizza gli obiettivi di promozione del Sistema Paese del piano di MAECI e MIBACT, valorizzando la musica classica e configurandosi quale misura di vero e proprio sostegno alle industrie culturali e creative italiane.