Aqua Film Festival 2021 è online, lo racconta Eleonora Vallone

Una quinta edizione completamente online quella di Aqua Film Festival 2021, rassegna internazionale di cinema interamente dedicata al mondo dell’acqua, alla scoperta di nuovi talenti cinematografici e dell’audiovisivo, e anche a sollecitare i registi a denunciare i disastri legati alla poca attenzione al suo liquido e inafferabile mondo. E fa un po’ strano se si pensa alla libertà e al carattere ribelle di questo elemento, come ricorda e sottolinea Eleonora Vallone, direttore artistico e fondatrice del Festival, pittrice, stilista, autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista ed esperta di metodologie salutistiche in acqua – nel corso della presentazione della rassegna. Ma purtroppo al momento è questo l’unico modo per continuare a vivere anche un po’ di cinema. Le proiezioni del festival, organizzato da Universi Aqua Associazione Culturale no profit, si terranno dunque da giovedì 25 a sabato 27 marzo gratuitamente sulla piattaforma internazionale di MyMovies.it che ospiterà anche la serata di premiazione. Prestigiosi i nomi che compongono la Giuria di questa edizione presiduta dal Premio Oscar Gianni Quaranta, regista, scenografo, costumista e designer, affiancato da Francesco Mariotti, Rita Dalla Chiesa, Jonis Bascir, Carlotta Calori, Carlotta Bolognini, Massimo Terranova, Roberto Leoni, Valeria Milillo e Laura Bortolozzi.

Ricca la presenza di film, corti e documentari. I cortometraggi in concorso ad Aqua Film Festival 2021 provenienti da tutto il mondo sono divisi, a seconda della durata, in due sezioni: Corti (max 25 minuti) e Cortini (max 3 minuti). Fuori concorso la sezione di impegno sociale Fratello Mare, Amico Fiume, Caro Lago aperta a corti o cortini realizzati con smartphone che denunciano, con reportage anche di pochi secondi o minuti, qualsiasi tipo di attività irresponsabile che provoca inquinamento del mare, dei fiumi o dei laghi. A margine del festival infatti, anche questì’anno, il Workshop Filmare con lo smartphone del prof. Francesco Crispino docente dell’Università di Roma Tre –Dams – che sarà ovviamente realizzato su piattaforma video a distanza. Novità di questa edizione il Premio Speciale Enit Aqua & Turismo, che verrà assegnato al miglior film corto che coniughi ed esalti il turismo e la sostenibilità ambientale nei viaggi, con l’aggiunta di un apposito giurato. Numerose le menzioni speciali previste: Aqua & Ambiente per il miglior documentario, con premio offerto dallo sponsor PromoTurismoFVG, ente regionale dedicato alla strategia, gestione operativa e promozione turistica del Friuli Venezia Giulia,e la menzione AquaGranda con il tema delle inondazioni nelle città d’arte come Venezia. Quindi, le menzioni Aqua & Isola, Aqua & Animation, Aqua & Thriller, Aqua & Music,Aqua & Arch e Aqua & Social(e). Per la sezione Aqua & Student saranno proiettati, tra gli altri, i cortini degli studenti della Scuola Primaria Mazzini – Istituto Comprensivo ‘Via Volsinio’ di Roma. Per il primo anno anche il Premio Teatro & Sostenibilità, in collaborazione con Teatro di Roma, che propone la lettura da parte di attori famosi di poesie sul tema della sostenibilità e dell’importanza dell’acqua.

Tra i corti che saranno presentati ad Aqua Film Festival 2021 ‘M(o)ai più plastica’, di Dario Carotenuto e Dario Catania, documentario breve che racconta quanto un luogo di turismo, amato come l’Isola di Pasqua sia diventato un enorme ricettacolo di plastiche e microplastiche responsabili di danni ingenti all’ecosistema. Quindi, il corto di animazione australiano ‘Lost and Found’, di Andrew Goldsmith e Bradley Slabe, dove un goffo dinosauro fatto all’uncinetto dovrà sbrogliarsi completamente per riuscire a salvare l’amore della sua vita. Altro corto di animazione, l’italiano, ‘Blu’, di Paolo Geremei: un racconto dolce sull’autismo e la vita di un bambino che può cambiare per un colpo di vento, uno schizzo d’acqua e uno sguardo complice. La ricca proposta di cortometraggi prevede anche: ‘Lezioni di pianura’, video musicale di Matteo Bellizzi, viaggio acquatico e immaginifico per celebrare il paesaggio e la grandezza ingegneristica del Canale Cavour nel vercellese. Ma anche ‘Pescado’, di Davide Caracciolo, in cui un uomo su una spiaggia deserta, si accorge che il tempo è un elemento relativo e che una linea irrazionale spingerà la sua coscienza ad accettare l’inevitabile. Il regista Cosimo Alemà propone il suo ‘Si sospetta il movente passionale con l’aggravante dei futili motivi’, in cui Giulia si prepara a trascorrere un week-end con Lucio. Tuttavia, ad aspettarla nella villa in cui si sono dati appuntamento non trova lui, ma tre sconosciute…

Altro cortometraggio, ’Une Chambre à moi’della regista e sceneggiatrice tunisinaManele Labidi, che ha come base il saggio di Virginia Woolf, Una stanza tutta per sé, ma sviluppato in chiave tragicomica. Il film sottolinea il gemellaggio tra AquaFilmFestival e il Festival deiDiritti Femminili & Cinema, che si tiene a Parigi, diretto da Mario Serenellini, con Ysè Brisson delegata generale. Lo scorso dicembre, infatti, in occasione della seconda edizione del festival francese, AFF ha portato a Parigi due dei suoi corti scelti e premiati nelle precedenti edizioni, ‘Grands Vents‘, di Nicolas Bellaïche e ‘Rèsce la lune‘ di Giulia di Battista.”

Tra i documentari di Aqua Film Festival 2021 ecco ‘Lo Stretto’, di Mauro Francesconi: due personaggi raccontano cosa significhiper loro uno degli angoli più belli del Mediterraneo: lo stretto di Messina, con il contorno dell’Odissea. La baraccopoli indiana Khara Kuaa è il palcoscenico di ‘Pani Doctors’, di Katalin Ambrus, educativo corto doc musicale dove Rekha Devi, Zeenat Begum e i loro vicini disimballano il kit scientifico per il test dell’acqua. Altro documentario, ‘La Grande Onda di Angelo Vassallo’, diretto da Giuseppe Falagario, che racconta la realizzazione dell’omonima opera dedicata al sindaco-pescatore di Acciaroli, assassinato nel 2010. Un film che sottolinea i temi cari a Vassallo, la sensibilizzazione e tutela del mare. Il doc precede il film ‘La verità negata’, tratto dall’ultimo libro di Dario Vassallo e Vincenzo Iurillo sull’uccisione del sindaco pescatore, che avrà come attore protagonista Ettore Bassi. Per maggiori informazioni aquafilmfestival.org Ecco la prsentazione dell’Aqua Film Festival 2021 di Eleonora Vallone: