Addio a Enzo Garinei, artista gentile. Il ricordo dei nostri incontri (video)

Ho incontrato Enzo Garinei più volte, ma fu a giugno 2018 che gli chiesi una videointervista, e lui gentilmente me la concesse, in occasione della nuova stagione del Teatro Brancaccio di Roma che sarebbe partita il 3 ottobre successivo. In cartellone anche l’evergreen Aggiungi un posto a tavola con Gianluca Guidi, Francesca Nunzi, Emy Bergamo, Marco Simeoli, Beatrice Arnera, Piero Di Blasio. E Enzo Garinei che si divertiva ancora tanto a fare la voce di Dio, come mi raccontò nella nostra videointervista, che vi ripropongo come omaggio e ricordo. “Benvenga di questi tempi una fiaba che ci tiene per un po’ lontano dal caos…” mi disse a proposito della commedia.

Così come vi lascio qui di nuovo il video della presentazione dello stesso storico spettacolo, sempre al Brancaccio, dell’autunno precedente dove Enzo Garinei dà il via alla cantata collettiva del cast, con quell’incipit famoso che faceva “c’era una volta, anzi c’è… o meglio ancora, potrebbe esserci, un piccolo paese di montagna…

Figlio di quel Pietro Garinei che con Sandro Giovannini fondò il genere della commedia musicale, e ne creaorono tantissime, inclusa, appunto, Aggiungi un posto a tavola, Enzo Garinei ereditò quell’amore a tutto tondo per l’arte dello spettacolo che lo portò ad essere attore, nel cinema, in TV e a Teatro, e anche doppiatore: in alcuni film e in certe comiche di Stanlio e Ollio doppiò anche Stan Laurel al quale, peraltro, somigliava moltissimo.

Un artista gentile che ha fatto ciò che amava di più fino all’ultimo e che ricorderò sempre con stima e tenerezza. Enzo Garinei, nato a Roma il 4 maggio del 1926, se n’è andato oggi, 25 agosto 2022, agli sgoccioli di questa caldissima estate. Aveva 96 anni. Fai buon viaggio…

Ph Angelo Costanzo