A.D. Anno Domini, la Bibbia politica in TV

Arriva domenica 21 febbraio in prima tv su Canale 5 A.D. Anno Domini (titolo originale A.D. The Bible Continues), la serie kolossal in 4 puntate prodotta per la NBC da Mark Burnett e Roma Downey che hanno voluto dare un seguito, da cui il titolo, all’altra loro miniserie intitolata La Bibbia (The Bible) trasmessa nel 2013 da History, seppure con un cast diverso a cominciare dal ruolo di Gesù che da Diogo Morgado passa Juan Pablo Di Pace. A.D. Anno Domini riprende in chiave hollywoodiana gli Atti degli Apostoli e le lettere di San Paolo raccontando gli eventi più importanti dalla crocifissione alla resurrezione di Gesù, al centro la reazione dei leader politici e spirituali della Giudea all’impatto scatenato dalla sua morte e la lotta per la sopravvivenza degli aspostoli tra persecuzioni e rivolte. A.D. Anno Domini punta dunque alla parte solitamente trascurata della Bibbia. 22 milioni di dollari il budget della serie, 400 le persone che ci hanno lavorato tra attori, comparse e tecnici oltre a 47 esperti tra sceneggiatori, teologi e studiosi biblici. Nel cast anche Greta Scacchi nel ruolo di Maria.