Z Nation: su AXN SCI-FI arrivano di zombie di Asylum

Un po’ splatter un po’ trash, su AXN SCI-FI arriva in esclusiva Z Nation, la nuova serie firmata Asylum, quelli di Sharknado per intenderci. E quindi, soprattutto, ironia a gogò. 10 episodi da gustare due a due ogni mercoledì sera a cominciare dal 10 giugno. Il quadro è quello catastrofico di un’epidemia, il virus che sta distruggendo l’umanità trasforma tutti in zombie.

Parli di virus, cerchi un vaccino. E infatti ci si mettono di buona lena a fare esperimenti e test. Le cavie? I detenuti della prigione navale di Portsmouth che, legati alle lettighe, sono costretti a farsi sparare in vena sostanze varie che la dottoressa Merch (Lisa Coronado di Revelation) sperimenta di volta in volta aspettando l’esito e se non è buono, se quello cioè si trasforma lo stesso in un morto vivente, basta sparargli in testa.

E sarà pure uni sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo, un po’ per sicurezza un po’, diciamolo, pure per pietà. E chi lo fa? Il soldato Mark Hammond (Harold Perrineau, il mitico Mercutio nero di Romeo + Giulietta versione Baz Luhrmann), che non spara solo a loro ma anche agli zombie che nel frattempo riescono a entrare nella struttura barcollando, perdendosi i pezzi e grugnendo come solo gli zombie sanno fare.

Ma è tutto sotto controllo (sì, come no…) perché c’è il comando NSA di emergenza che monitora la situazione, si fa per dire, a debita distanza e in collegamento video grazie a Simon Culler, ovvero il cittadino Z (Donald Joseph DJ Qualls di Lost e di The Big Bang Theory) che rassicura il soldato ripetendo che un elicottero sta arrivando per portarli tutti via di lì dritti in California, lui, la dottoressa e la cavia miracolata semmai trovassero nel frattempo il vaccino giusto. Fuori intanto solo caos, distruzione e dolci nonnine ammazzate da amorevoli nipotine nel giorno del compleanno… buon divertimento!