Videointervista a Flavio Insinna, con Leonardo Pieraccioni ne Il professor Cenerentolo: quando il cinema mi chiama sono felice

Tutte le sere è su Rai 1 con Affari tuoi che quest’anno si becca anche la seratona del 6 gennaio con l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria Italia con tanti saluti ad Antonella Clerici e alla sua Prova del cuoco abbinata alla suddetta Lotteria. Flavio Insinna in TV ci sta come a casa sua, pure in teatro in realtà, e adesso ha anche un suo spazio su un noto quotidiano per consolare i lettori infelici, mentre il cinema lo chiama ogni 4 anni come i mondiali di calcio, dice lui, anche se Leonardo Pieraccioni (guarda la nostra videointervista a Leonardo Pieraccioni) lo ha fatto a soli due dal suo ultimo film Bianca come il latte rossa come il sangue di Giacomo Campiotti, e lo ha voluto nel suo, Il Professor Cenerentolo, nei cinema dal 7 dicembre, per il ruolo del direttore del carcere dove Umberto, alias il professore, alias Pieraccioni, sta scontando la sua pena. Direttore un po’ vanesio ma con un grande rimpianto per la sua cagnolina che non c’è più. Del film, della sua posta del cuore, del suo amore per gli animali e di altro ancora abbiamo parlato con Flavio Insinna nella nostra videointervista: