Videointervista a Edy Angelillo a Tale e Quale Show e vai coi vocalizzi

Un conto è prepararsi per una piece teatrale, e per Edy Angelillo, veneziana ma poi milanese e romana d’adozione, il teatro è “passato, presente e futuro”, come ci rivela nella nostra videointervista che trovate a fine articolo, anche se di tanto in tanto si affaccia anche al cinema come in Pazze di me di Fausto Brizzi o nel più recente Zeta di Cosimo Alemà, e in televisione, come in Un medico in famiglia o in Cugino & Cugino. Un conto è invece, a proposito di piccolo schermo, prepararsi per Tale e Quale Show, al via stasera, venerdì 22 settembre su Rai 1, e allora vai con i vocalizzi… anche perché quest’anno la concorrenza è spietata con tutti i cantanti che ci sono tra i 12 concorrenti, da Annalisa Minetti (qui la nostra videontervista ad Annalisa Minetti) a Rettore, da Marco Carta a Piero Mazzocchetti, così che “ho avvisato tutti i miei vicini che devo fare Tale e Quale Show, non ne possono più di sentirmi” ci racconta ancora Edy Angelillo. E in questi casi non aiuta molto neanche aver presentato il Festival di Sanremo niente meno che con Pippo Baudo nel lontano 1984… Ma niente panico per la rossa attrice perché “in fondo è un gioco” ripete pure a se stessa e “mi piace provarmi e vedere che succede, anche se la parte che mi intrippa di più è dovermi mettere parrucche e tutto il resto…” spirito d’attrice, naturalmente, e amore incondizionato per il palcoscenico dove la rivedremo in primavera con la ripresa dello spettacolo L’amore migliora la vita di Angelo Longoni a fianco di Ettore Bassi, ma ci racconta tutto lei stessa, ecco dunque la nostra videointervista a Edy Angelillo: