Tutto può succedere 2, videointerviste a Ana Caterina Morariu e Camilla Filippi

Arriva Tutto può succedere 2, al via infatti la seconda stagione della serie prodotta da Rai Fiction e Cattleya e diretta da Lucio Pellegrini e Alessandro Angelini, che riprende su Rai 1 giovedì 20 aprile da dove era finita la prima un anno fa quando, per esempio, avevamo lasciato Cristina con il test di gravidanza positivo in mano, come ci racconta la stessa Camilla Filippi che la interpreta nella nostra videointervista che trovate a fine articolo. Dunque la famiglia già vasta e allargata più divertente e incasinata del piccolo schermo si allarga ancora un po’, ma non solo in casa di Cristina e Alessandro Ferraro (qui la nostra videointervista a Pietro Sermonti), ma anche in quella di Giulia, sorella di Alessandro, e di suo marito Luca (Fabio Ghidoni), come ci racconta Ana Caterina Morariu che dà vita alla mamma avvocato, nella nostra videointervista in calce, svelandoci anche che Giulia “come donna verrà messa a dura prova, ma ora vuole dedicarsi più a se stessa e cambia anche look”. Ma siccome in Tutto può succedere 2 può succedere davvero di tutto, ecco che torna pure l’ex marito di Sara (Maya Sansa) mentre Ambra (qui la nostra videointervista a Matilda De Angelis) cresce e si fa donna, così come la cugina Federica (Benedetta Porcaroli) che trova finalmente pace con Lorenzo (Giulio Beranek, anche al cinema in Lasciati andare). Ambra però sembra realizzarsi anche nella sua passione più grande, la musica: qualcuno le presenterà persino Samuele Bersani, interpretato da … Samuele Bersani. In Tutto può succedere 2 infatti ci sarà molta più musica che nella prima stagione, con la consueta colonna sonora di Paolo Buonvino ma anche con tanti gruppi “reali” dell’indi italiano come Stag, Titti Smeriglio, Mambassa e Calcutta, oltre a pezzi di Tiromancino, Capossela, Battiato, Etta James, senza dimenticare le sigle di apertura e chiusura: Tutto può succedere dei Negramaro e Pinsipo di Raphael Gualazzi. Ma torniamo alle nostre due signore entrambe, seppur in modo diverso, in dolce attesa, con le nostre videointerviste a Ana Caterina Morariu, appena vista sempre su Rai 1 in Sorelle, e a Camilla Filippi, che vedremo pure in Non uccidere e che ci racconta anche di Psychedelic Breakfast, il suo diario emotivo fotografico in mostra a Brescia: