The Revenant: Leonardo di Caprio è Hugh Glass nel nuovo film di Alejandro Gonzalez Inarritu. Ecco il trailer ufficiale

È praticamente irriconoscibile, grosso, barbuto e impellicciato, ma è proprio lui, Leonardo Di Caprio, quell’essere tipo yeti che, fucile in mano, scruta la montagna innevata sussurrando che non ha più paura di morire perché è già morto, e si rivede poi correre nei boschi e poi a cavallo tra alberi e paludi e combattere e parlare con il fuoco.

Così lo vediamo nel trailer ufficiale di The Revenant, parola che deriva dal francese e sta più o meno per creatura che ritorna dalla morte, il nuovo film del regista messicano Alejandro Gonzalez Inarritu, premio Oscar per Birdman, in uscita a Natale in America e il 28 gennaio prossimo in Italia distribuito da 20th Century Fox. Eccolo qua:

Il 41enne attore californiano è qui nei panni del trapper Hugh Glass, leggendario, ma realmente esistito, cacciatore di pellicce della Pennsylvania che a 36 anni, nel 1823, si avventura con una spedizione di cento uomini a risalire il Missouri per arrivare al Montana passando per il Sud e Nord Dakota, ma viene aggredito da un grizzly e per quanto da animalisti convinti tifiamo naturalmente per l’orso, siamo comunque contenti che l’animale non lo uccida. Glass resta infatti solo ferito, ma così gravemente che tutti gli altri pensano che ne avrà per poco, così restano con lui solo due uomini, John Fitzgerald e Jim Bridger interpretati da Tom Hardy e Will Poulte, con il compito, quando arriverà il momento, di fare i becchini e seppellirlo, ma quelli, convinti che non ne valga la pena e sotto attacco da parte degli indiani, lo derubano pure delle armi e lo mollano solo al suo destino. Glass però ce la fa e una volta riprese le forze, inizia il suo pericolosissimo viaggio di ritorno in cerca di vendetta tra indiani feroci e altri perigli.

Ispirato al romanzo del 2004 di Michael Punke The Revenant: A Novel of Revenge, sulla carta Glass alla fine li perdona, ma nel film non è poi detto che sarà così. Nel cast anche Domhnall Gleeson, Paul Anderson e Lukas Haas.

La storia di Hugh Glass approdò già al cinema nel 1971 in un film western diretto da Richard C. Sarafian intitolato Man in the Wilderness e interpretato da Richard Harris and John Huston che arrivò in Italia come Uomo bianco va col tuo Dio. E infatti il trailer, pur considerando la qualità tecnica e la differenza temporale, ricorda non poco quello del nuovo lavoro di Inarritu…