Sanremo 2017, seconda serata

Primo colpo d’accetta sulle Nuove proposte che hanno esordito sul palco di Sanremo 2017: fuori Braschi (qui la nostra videointervista a Braschi) e Marianne Mirage, restano in gara per la finale di venerdì Francesco Guasti e Leonardo La Macchia. Per quanto riguarda i Big sono Nesli e Alice Paba, Bianca Atzei e Raige e Giulia Luzi i tre meno votati che quindi non si esibiranno giovedì con la cover scelta bensì nuovamente con la loro canzone così come Clementino, Giusy Ferreri e Ron, i meno votati della prima serata. Il capitano della Roma Francesco Totti si è improvvisato presentatore e con Carlo Conti ha lanciato palloni autografati tra il pubblico. L’impiegato modello Salvatore Nicotra – mai un giorno di malattia, mai una fuga dall’ufficio – ha raccomandato al pubblico di lavorare sodo e con onestà. Maurizio Crozza ha proposto Al Bano agli esteri al posto di Alfano. Robbie Williams ha baciato Maria De Filippi sulla bocca. Maria De Filippi ha baciato Keanu Reeves sulla guancia. Giorgia ha spaccato. Enrico Brignano, Gabriele Cirilli e Flavio Insinna hanno rivendicato l’orgoglio romano che “noi i toscani se li fumamo”. I Biffy Clyro sono stati belli da vedere e da sentire. Ma la domanda è: che fine hanno fatto Sveva Alviti (qui la nostra videointervista a Sveva Alviti) e la sua Dalida? Poi arrivano, così come arriva Rocco Tanica (qui la nostra videointervista a Rocco Tanica) e la sua rassegna stampa con tanto di lucertolone. A domani.