Sanremo 2017, Ron e l’ottava meraviglia dell’amore. Videointervista

L’ottava meraviglia è tutto quello che ci sembra spento: siamo in un momento in cui non siamo sicuri di nulla, del lavoro, dell’amore, ma è proprio in questo momento che bisogna cercare l’ottava meraviglia che non è una cosa ma una persona, magari meravigliosa, della quale certe volte non ci accorgiamo che ci sta già a fianco”. Così Ron parla dell’amore e della sua canzone portata a Sanremo 2017 che si intitola, appunto, L’ottava meraviglia e che canterà nuovamente questa sera sul palco dell’Ariston dopo aver, per così dire, passato il test del cosiddetto torneo, visto che era stato tra i Big meno votati della prima serata. Peccato dunque non aver ascoltato la cover di Insieme a te non ci sto più di Caterina Caselli che Ron aveva preparato assieme ad Annalisa. Una canzone, L’ottava meraviglia, che parla del tempo che passa, di bilanci ma anche di progetti, e Ron di progetti ne ha e di molto importanti, come il sostegno che da anni porta all’Aisla, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica, cui è dedicato il doppio album La forza di dire sì uscito proprio oggi, venerdì 10 febbraio, con i brani più celebri del suo repertorio reinterpretati con altri 24 artisti italiani, oltre a L’ottava meraviglia e un secondo inedito dal titolo Ai confini del mondo, e anche il grande concerto che si terrà il 6 marzo a Milano cui parteciperanno Annalisa, Luca Barbarossa, Loredana Bertè, Luca Carboni, Elodie, Giusy Ferreri, La scelta, Nek, Francesco Renga e Syria. E a proposito di bilanci e progetti, ecco la nostra videointervista a Ron: