Sanremo 2017, la terza serata

Ermal Meta da brivido con Amara terra mia di Modugno che si piazza in prima posizione, bellissima Paola Turci versione Anna Oxa fine anni settanta che infatti arriva seconda, emozionante Marco Masini con Signor Tenente di Faletti che non c’è più, arrivato terzo, trascinante Sergio Sylvestre che si è portato dietro i Soul System, vincitori di XFactor, e tutti vorrebbero la pelle nera. Archiviata la serata delle cover che prima di cominciare ha mandato a casa le nuove proposte Pini e Farinacci a vantaggio di Maldestro e Lele che filano in finale. Mentre tra i Big dopo “il torneo” se ne vanno Nesli e Alice Paba, e Raige e Giulia Luzi.Nel frattempo tutti a cantare 44 gatti e Il valzer del moscerino con il Piccolo Coro dell’Antoniano per la prima volta sul palcoscenico dell’Ariston che poi fa pure Che sarà… Arriva l’ostetrica dei record, più record della famiglia Anania di due anni fa, e poi i piccoli grandi dell’Orquestra Reciclados De Cateura con Libertango di Piazzolla; Maurizio Crozza che fa il Papa e le figlie d’arte, e pure nipoti, Annabelle Belmondo e Anouchka Delon che stonano Modugno e Cutugno; tanto che arriva la polizia, ovvero Lojacono e Schiavone, ovvero Alessandro Gassmann e Marco Giallini che insieme presentano Beata ignoranza. Meno male che Mika c’è e pure LP, l’uno che straparla con l’Orchestra, l’altra che ci regala Lost on you e pure Other people. E ancora Luca e Paolo e poi Rocco Tanica con un incontro di wrestling tra Elodie e Al Bano che potete rivedere qui.