RoMap, tra videomapping architettonico in 3D e installazioni multisensoriali

L’anno scorso oltre 50mila persone hanno ammirato l’imponente opera di arte digitale Globoscope al Circo Massimo di Roma a cura del collettivo francese Coin, e il primo videomapping architettonico in 3D mai realizzato pubblicamente in Italia, a Piazza Navona, a cura del collettivo Apparati Effimeri. Così dopo il grande successo ottenuto al debutto, RoMap torna nel cuore della Capitale stasera, venerdì 9 settembre, sabato 10 e domenica 11 per la sua seconda edizione. Stavolta aumentano le location, racchiuse nel cuore della città eterna tra Piazza Navona, il cortile di Palazzo Braschi, Piazza Sant’Agostino e il cortile di Palazzo Altemps. L’intento è di creare attraverso il fascino e le suggestioni del centro storico di Roma, un museo di arte contemporanea sotto le stelle. Il legame del festival con il territorio è strettamente congiunto allo sviluppo progettual: ogni opera è infatti studiata e realizzata esclusivamente per la location che la ospita al fine di valorizzare al massimo il potenziale estetico e architettonico dei luoghi prescelti e promuoverne la conoscenza. L’obiettivo a lungo termine del festival è dunque quello di promuovere un’immagine inedita e contemporanea di Roma, dimostrarne la bellezza letteralmente “sotto altre luci”. Particolare attenzione in questa seconda edizione viene dedicata anche alla comunicazione online e a soluzioni e strumenti altamente tecnologici: quest’anno RoMap inaugura infatti una collaborazione con lo studio romano Oniride che sviluppa dei contenuti di realtà virtuale esclusivi per il festival. Insomma, il primo Interactive Light Festival nel cuore della Capitale per chi ama la luce, gli effetti speciali e il tridimensionale. Ecco un trailer per capirci di più e a seguire il programma della manifestazione:

Ed ecco il programma completo di ROMap:
9-10-11 settembre, ore 21.00 – 24.00
Chiesa di Nostra Signore del Sacro Cuore – Piazza Navona
Ouchhh, “Sphinx. Connecting Cities: Istanbul to Rome” – mapping stereoscopico (3D)
9-10-11 settembre, ore 21.00 – 24.00
Chiesa di Sant’Agostino – Piazza di Sant’Agostino
Onionlab, “Axioma” – mapping stereoscopico (3D)
9-10-11 settembre, ore 20.00 – 24.00
Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps – Cortile
Ultravioletto, “405 Dialogues” – installazione
9-10-11 settembre, ore 18.00 – 24.00
Museo di Roma in Palazzo Braschi – Cortile
Quiet Ensemble, “Tra la terra e il cielo” – installazione
9-10 settembre, ore 21.00 – 24.00
Piazza Navona
Claudia Cherubini, Artista del vetro – dimostrazione di lavoro