Riecco Montalbano e riecco Livia, videointervista a Sonia Bergamasco

A un anno esatto da Una faccenda delicata e La piramide di fango, ecco Un covo di vipere e Come voleva la prassi, i due nuovi episodi de Il Commissario Montalbano, sempre con Luca Zingaretti (qui la nostra videointervista a Luca Zingaretti), sempre diretti da Alberto Sironi e naturalmente sempre tratti dai racconti di Andrea Camilleri, in onda su Rai 1 lunedì 27 febbraio e lunedì 6 marzo. E a un anno esatto dal suo arrivo al posto del’austriaca Katharina Böhm, riecco Sonia Bergamasco ad interpretare per la seconda stagione Livia, ruolo che all’epoca ci raccontò di aver accettato senza neanche pensarci su un attimo. L’anno scorso dunque il rapporto tra il commissario siciliano e la sua eterna fidanzata ligure, che nonostante gli alti e i bassi è sempre invidiatissima dalle ammiratrici di Montalbano, si era rinsaldato, e adesso? Adesso “ci siamo ritrovati – ci racconta Sonia Bergamasco nella nostra videointervista che trovate a fine articolo – sono passati gli anni e si sentono, ma la loro forma d’amore è più concreta e sì, l’amore a distanza può funzionare”. Poi sull’ammirazione e il consenso che il commissario Montalbano-Zingaretti raccoglie tra le donne, non ha dubbi: è per “una sua gentilezza che non è formale ma d’animo  – ci dice – e che oggi è un valore essenziale”. Sonia Bergamasco sta inoltre per celebrare un altro debutto professionale, quello di regista teatrale in cui però non dirige se stessa, come ha già fatto, ma altre attrici, ovvero Isabella Ragonese e Federica Fracassi, in uno spettacolo tutto al femminile che debutterà al Piccolo di Milano il primo giorno di primavera. Ecco dunque la nostra videointervista a Sonia Bergamasco: