Renzo Arbore: riporto Indietro Tutta in Rai, videointervista

Per fare i programmi del futuro bisogna guardare quelli che hanno fatto i vecchi”. Parola di Renzo Arbore. E allora Indietro tutta verrebbe da dire, e in effetti è proprio il caso. Intercettato e videointervistato ieri alla serata di presentazione dei Palinsesti Rai 2017, apertasi con un omaggio a Paolo Villaggio che anche Renzo Arbore ha poi ricordato con grande affetto, il maestro dell’innovazione radiofonica e televisiva, e soprattutto dell’improvvisazione che, a sua detta, è ciò che manca oggi nei pur bravi e professionali comici italiani, ci ha confermato che sotto Natale arriverà in Rai con una sorta di celebrazione di Indietro tutta, uno dei suoi tanti programmi cult che inventò e condusse su Rai 2 assieme a Nino Frassica tra i 1987 e il 1988, ironico e grottesco, quello che, ad esempio, lanciò Francesco Paolantoni e il Mago Forest, che si colorò con le ragazze Coccodè, antesignane di letterine e veline, e che creò il caso del finto sponsor, quel Cacao Meravigliao cantato come stacchetto e come sigla di coda da Paola Cortellesi e chiesto per mesi e mesi nei supermercati e negli alimentari di tutta Italia. Ma Renzo Arbore tornerà nella prossima stagione della Rai anche con una nuova puntata di Mariangela!, lo speciale andato in onda lo scorso maggio su Rai Storia dedicato a Mariangela Melato. E intanto la musica live con la sua Orchestra Italiana con la quale è in tour per tutta l’estate e che lo porterà in concerto il 24 luglio alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, e poi ad agosto a Sanremo, a Forte dei Marmi e a Marina di Castagneto, nel livornese. Ecco la nostra videointervista a Renzo Arbore: