Rai1 e tanta nostalgia (canaglia): videointervista al direttore Giancarlo Leone

Non fosse bastata la reunion tra Al Bano e Romina Power che dopo il successone in quel di Sanremo come perdersi la diretta del concertone, no, non del primo maggio, ma degli ex coniugi Carrisi venerdì prossimo 29 maggio dall’Arena di Verona? Ma visto che le coppie ricomposte come le mummie pare vadano per la maggiore, ecco pure Fabrizio Frizzi (che intanto stasera conduce sempre su Rai1 Il Premio TV 2015) e Rita Dalla Chiesa che si rimettono insieme, solo professionalmente si intende, per La posta del cuore, una striscia quotidiana che partirà il 15 giugno in cui daranno consigli a chi ha problemi sentimentali. Appunto.

Viene da chiedersi quale potrebbe essere la prossima coppia scoppiata a finire su Rai1, che so, Elisabetta Canalis e George Clooney potrebbero condurre il prossimo Festival di Sanremo visto che lei ha pure una certa esperienza, Leonardo Pieraccioni e Laura Torrisi fare la nuova fiction del giovedì sera, Valeria Marini e Giovanni Cottone potrebbero condurre un programma sull’eleganza e il bon ton stile Gozzi-Miccio (ma vale anche se il matrimonio è stato annullato?), persino Lorenzo Fragola con la sua ex Federica potrebbero trovare un posto magari a The Voice come giudici sulla poltrona doppia che ora è dei Facchinetti. E se continuano a tirargliela, anche le coppie Emma Marrone e Paolo Borriello nonché Belen Rodriguez e Stefano De Martino saranno presto scoppiate e quindi pronte per la rete ammiraglia.

Scherzi e visioni apocalittiche a parte, perché tanta voglia di retrò da Rai1 tanto da aggiudicarsi il titolo di rete della nostalgia canaglia? Lo abbiamo chiesto direttamente al suo direttore, Giancarlo Leone, ecco la nostra videointervista realizzata oggi a margine della presentazione di Stanotte al Museo Egizio, con Alberto Angela, su Rai1 giovedì 28 maggio: