Non uccidere 2 e poi il biopic su De Andrè: videointervista a Davide Iacopini

Davide Iacopini deve avere la classica faccia da fratello. Lo abbiamo infatti visto in Non uccidere e lo stiamo per rivedere in Non uccidere 2, la serie noir creata da Claudio Corbucci e stavolta diretta da Lorenzo Sportiello, Claudio Noce, Michele Alaique, Adriano Valerio e Emanuela Rossi, con Miriam Leone nel ruolo della determinata quanto problematica ispettrice di polizia Valeria Ferro, nella parte di suo fratello Giacomo: l’appuntamento bisettimanale con i nuovi episodi è fissato per lunedì 12 giugno su Rai 2 per 6 serate, ma se volete vederli in anteprima assoluta, saranno tutti su Rai Play già da giovedì 1 giugno. Anche nella nuova stagione Valeria Ferro continuerà a indagare nei cosiddetti casi di puntata, quasi sempre di tipo familiare, ma anche sull’omicidio di suo padre, che è anche il padre di Giacomo ovvio, del quale, almeno finora, si è accusata proprio la loro madre Lucia interpretata da Monica Guerritore che però nella nuova stagione, chissà come e chissà quando, scomparirà, per divergenze, sembra, tra l’attrice e i registi sul suo personaggio. Ed è proprio Davide Iacopini a rivelarci qualcosa su Non uccidere 2 e non solo: l’attore genovese, che abbiamo anche visto lo scorso settembre su Canale 5 nel ruolo del problematico ispettore Giano Settembrini in Squadra Antimafia 10 Il ritorno del boss , ci annuncia infatti che presto lo ritroveremo anche su Rai 1 in Principe libero, il biopic di Luca Facchini sceneggiato da Francesca Serafini e Giordano Meacci (Non essere cattivo) dedicato al grande Fabrizio De André che racconterà degli inizi della sua carriera, dell’incontro con Mina, del suo rapimento e dei suoi grandi successi; ad interpretare Fabrizio De André sarà Luca Marinelli, Valentina Bellè sarà Dori Ghezzi mentre Davide Iacopini, che gioca in casa essendo di Genova, darà vita a Mauro De André, il fratello, appunto, del cantautore genovese. Questo ed altro nella nostra videointervista a Davide Iacopini: