Maurizio Battista e i suoi Cavalli di razza e vari puledri, videointervista

Sono capaci tutti a festeggiare i 25 anni di carriera. E se invece qualcuno non volesse aspettare? Maurizio Battista ad esempio, comico romano che sul palcoscenico porta pezzi di vita vissuta tra storie di famiglia e spunti presi dai titoli più divertenti o dalle immagini più assurde dei giornali. Lui ha deciso di anticipare le celebrazioni per le nozze d’argento con la sua carriera e di festeggiare i 24 anni e mezzo. Cavalli di razza e vari puledri, una cavalcata lunga 24 anni e 6 mesi il titolo dunque del suo nuovo show, tra pezzi storici e altri ancora da inventare, che debutterà il 26 dicembre prossimo al Teatro Olimpico di Roma dove lo abbiamo incontrato, ma che Maurizio Battista porta in anteprima domani, giovedì 20 luglio, al Centrale Live del Tennis della Capitale. “Molte persone i miei pezzi di 24 anni e mezzo fa non li conoscono – ci dice Maurizio Battista nella nostra videointervista che trovate a fine articolo – noi gli spieghiamo anche come nascono, con tutti i cambiamenti della vita. Sono cambiato pure io, non si può negare, ma in meglio, questo va detto e diciamolo”. Il suo mondo di ieri e di oggi, quindi, tra performance nate e rappresentate agli esordi della sua carriera e sketches inediti creati ad hoc per Cavalli di razza e vari puledri, ma sempre a raccontare delle stranezze della società e del tempo in cui viviamo. Sullo sfondo, uno schermo gigante con immagini a ritmo continuo e sul palcoscenico anche le canzoni eseguite da Alessandra Moretti. Ecco dunque la nostra videointervista a Maurizio Battista: