MasterChef 6 con Barbieri, Bastianich, Cracco e Cannavacciuolo

Riecco MasterChef Italia, o MasterChef 6 se preferite, da stasera, giovedì 22 dicembre alle 21.15 su Sky Uno HD per la sesta stagione prodotta da Endemol Shine Italy con i magnifici tre dall’anno scorso divenuti quattro, ovvero Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Carlo Cracco, perché squadra vincente non si cambia ma aggiungere si può, come il sale nel piatto del giorno se all’assaggio è poco saporito o se ha bisogno di rafforzarsi un po’. Non è certo il caso del cooking show più popolare della televisione visti gli ascolti record, oltre 1,2 milioni in media per la scorsa stagione. Del resto “in quattro è tutto più facile – dice Bruno Barbieri – perché c’è sempre uno spunto in più”. E poi “io mi sono divertito tanto” aggiunge Cannavacciuolo, ultimo arrivato, ma ormai si fa per dire. Ma se gli chiedi se staranno insieme per sempre, ti rispondono “non siamo mica i Pooh…”

Poi sui nuovi concorrenti “le donne sono più toste – rivela Barbieri – quasi aggressive e c’è stato qualche momento complicato”; anche perché “l’ambizione culinaria è sempre maggiore – fa eco Bastianich – c’è chi con la cucina spera di cambiare vita”. Ma in quale talent show se chiedi a chi vi partecipa perché lo fa, non ti risponde che è perché quella è e vuole che sia la sua vita? Solo che prima era per lo più cantare, ballare o recitare, adesso per tutto il resto, e non solo, c’è MasterChef. “Un programma come MasterChef ha cambiato il modo di vedere e intendere la cucina – spiega Cracco – dimostrando che anche la cucina in televisione funziona, eccome, e che c’è un ritorno positivo per chi vi partecipa. Poi però è un bene che si iscrivano anche alla scuola alberghiera perché quella è la realtà ed è giusto che l’affrontino e ci scontrino”. “Però le scuole negli ultimi anni sono migliorate ed è un po’ anche merito nostro – sentenzia Barbieri – e chi ci va sa bene che sarà dura perché questo è un duro mestiere”. Ma per fortuna qualcuno deve pur farlo. E poi molti degli ex concorrenti di MasterChef sono già al lavoro, alcuni nelle cucine degli stessi Cannavacciuolo e Barbieri, altri in quelle di Eataly.

Largo dunque da stasera, e fino al 9 marzo per 24 puntate per 12 prime serate, ai nuovi cuochi amatoriali decisi a conquistarsi un grembiule e soprattutto a tenerselo fino alla fine portandosi a casa 100mila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette con Baldini & Castoldi, passando indenni per Mystery Box, Invention Test, Prove in Esterna – che li porterà per la prima volta all’estero per due volte, a un matrimonio greco a Santorini e in un ristorante stellato in Spagna – e Pressure Test. Che il fuoco della passione e del fornello sia sempre con voi.