“Le cose che non ho” è il nuovo album di Marco Mengoni: scrivo d’amore e vado oltre i miei limiti. Ci sono anche Sia e Giuliano Sangiorgi

 Consapevole di essere un grande con una grande voce che tutto o quasi può fare, ma semplice nel modo di parlare e spiegare, a tratti persino disarmante, come quando dice che se c’è un artista che invidia “ma in senso positivo”, sottolinea, quello è  Stromae perché “è l’unico che mi ha fatto veramente capire di essere una formica”. E pure quando svela il suo pensiero: “la musica è un mezzo per farmi crescere – dice – più vado avanti e più sono alla ricerca di un miglioramento. La mia vita va molto veloce e non riesco a godermi il presente e tutti gli attimi importanti e questo mi fa incavolare. Le cose che non ho mi hanno cambiato la vita perché mi sono messo in gioco per trovarle”. Marco Mengoni parla così de Le cose che non ho, nuovo album in uscita venerdì 4 dicembre, realizzato tra Milano e Los Angeles e prodotto da Michele Canova, 11 pezzi inediti con i quali il cantautore di Ronciglione, nato il giorno di Natale del 1988, prosegue il percorso artistico inaugurato un anno fa con Guerriero che si è portato a casa ben 4 dischi di platino. Un titolo “scelto per ricordare a tutti, ma prima di tutti a me stesso, quanto sia importante sapersi guardare dentro – dice – imparare a godersi gli attimi della vita, i singoli momenti che compongono una giornata, e nel mio caso la fortuna che mi è capitata di fare ogni giorno quello che più mi piace. E poi è una delle ballad più importanti del disco”. C’è però un’altra title track nel nuovo album ed è Parole in circolo che dava appunto il nome al disco precedente e che, scritta con Rory Di Benedetto e Maurizio Musumeci, rappresenta in pieno la sua filosofia del momento. Perché Le cose che non ho (album) non è che la seconda parte, il secondo tempo, il sequel, se vogliamo, di quel disco uscito lo scorso gennaio, una playlist in divenire dedicata all’attimo fuggente e all’amore, del resto “non saprei scrivere altro – rivela Mengoni – tutto ruota intorno ai sentimenti e questo non si può negare”. E alla libertà, aggiungiamo, perché se gli chiedi cosa è cambiato dall’inizio, e ci viene in mente quella vittoria a XFactor numero 3 del 2009 ancora su Rai2 quando c’erano ancora Morgan in giuria e Facchinetti a presentarlo, lui ti risponde che certo oggi si sente “più libero di andare verso direzioni che mi interessano, oltre ai miei limiti. E parlo della mia vita personale ma soprattutto della sperimentazione musicale che intendo fare”. Una sorta di esperimento che continua perché “abbiamo creato un ciclo che racconta una storia – spiega – partito con Ti ho voluto bene veramente e che continuerà attraverso altri pezzi, ma non per forza singoli”.

Continuano le collaborazioni importanti come quella con Fortunato Zampaglione, fratello di Federico, con cui ha scritto Ti ho voluto bene veramente, il singolo che ha anticipato l’intero lavoro; quella con Ermal Meta con cui firma la già citata Le cose che non ho e Ad occhi chiusi; e con Dario Faini per La nostra estate. E se ne aggiungono di nuove: Antonio Filippelli mette lo zampino in Nemmeno un grammo, primo esperimento rap hip-hop di Mengoni. E poi c’è Sia (Furler) che fino ad oggi ha scritto solo per David Guetta ed è invece l’autrice dell’unico pezzo in inglese dal titolo Rock bottom. Diverse anche le cosiddette partecipazioni straordinarie, dalla tromba del Maestro Marco Tamburini in Ad occhi chiusi alla poesia e alla voce di Giuliano Sangiorgi che firma testo e musica di Solo due satelliti e duetta con Mengoni. A gennaio prossimo l’album uscirà in lingua spagnola.

Ad aprile invece al via il nuovo tour #MENGONILIVE2016 prodotto e distribuito da Live Nation che vede già raddoppiate le date di Milano, Roma e Verona con un doppio gran finale all’Arena. Ecco tutte le tappe:

TORINO – 28 Aprile 2016 – PalaAlpitour
PADOVA – 30 Aprile 2016 – Kioene Arena
BOLOGNA – 1 Maggio 2016 – Unipol Arena
FIRENZE – 3 Maggio 2016 – Mandela Forum
GENOVA – 4 Maggio 2016 – 105 Stadium
MILANO – 6 Maggio 2016 – Mediolanum Forum
MILANO – 7 Maggio 2016 – Mediolanum Forum
PERUGIA – 10 Maggio 2016 – Palaevangelisti
ROMA – 12 Maggio 2016 – Palalottomatica
ROMA – 13 Maggio 2016 – Palalottomatica
ACIREALE – 15 Maggio 2016 – Palasport
EBOLI – 17 Maggio 2016 – PalaSele
LIVORNO – 19 Maggio 2016 – Modigliani Forum
VERONA – 21 Maggio 2016 – Arena
VERONA – 22 Maggio 2016 – Arena