La Pellicola d’Oro premia Micaela Ramazzotti, Accorsi e Fantastichini

A Micaela Ramazzotti (La Pazza Gioia), di nuovo sul grande schermo dal 24 aprile ne La tenerezza di Gianni Amelio, La Pellicola d’Oro come miglior attrice. Miglipri attori ex aequo Ennio Fantastichini (Caffè) e Stefano Accorsi (Veloce come il vento). La cerimonia di premiazione della VII edizione del Premio cinematografico dedicato ai mestieri e agli artigiani del cinema italiano, promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Articolo 9 Cultura e Spettacolo e dalla Sas Cinema, si è svolta ieri sera al Teatro Italia a Roma. A Marta Razzano (La stoffa dei sogni) è andato il premio come Miglior direttore di produzione, quello come Miglior Operatore di macchina a Gianmaria Majorana (Veloce come il vento), mentre Fabio Scepi (La pazza gioia) ha ricevuto il Premio come Miglior Capo Elettricista e Cesare Emidi (L’estate addosso) quello come Miglior Capo Macchinista. Tra gli altri premi de La Pellicola d’Oro anche il miglior attrezzista di scena andato a Riccardo Passanisi (Non c’è più religione), Patrizia Martella (La pazza gioia) Miglior Sarta di Scena, Silvano Scasseddu (Ustica) Migliori Effetti Speciali, Annamode 68 (Un paese quasi perfetto) per la Miglior Sartoria Cineteatrale, Miglior Capo costruttore a Vittorio Imperia (In guerra per amore), Francesco Grant (La stoffa dei sogni) come Miglior Story Board Artist, Emiliano Novelli come Miglior Stuntman (Veloce come il vento) e Studio 16 Sound – David Quadroli (La pazza gioia) come Migliori effetti sonori.