La pazza gioia di Virzì è il miglior film ai David di Donatello 2017

Stravince, come previsto e preannunciato, La pazza gioia di Paolo Virzì ai David di Donatello 2017, i premi assegnati dall’Accademia del cinema italiano e consegnati poche ore fa nel corso della cerimonia di premiazione trasmessa in diretta da Sky e da TV8 dagli Studios di Roma. La pazza gioia dunque, poetica storia di due folli donne che uniscono le loro solitudini, vite e disperazioni, interpretate da Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti, si porta a casa 5 David e trionfa come miglior film, miglior regia e miglior attrice protagonista, un’esilarante Valeria Bruni Tedeschi con il suo discorso strampalato e zeppo di ringraziamenti surreali che meritava certo un David a parte, che ha voluto pronunciare tra un attacco di riso e qualche lacrima di commozione, accanto alla compagna di viaggio, Micaela Ramazzotti, che ha chiamato accanto a sé e con la quale ha condiviso il David perché “senza Donatella non ci sarebbe stata Beatrice” ha detto riferendosi ai rispettivi personaggi interpretati. A La pazza gioia anche i David per la miglior scenografia e le migliori acconciature.

Virzì battuto, almeno nel numero, da Edoardo De Angelis: sono invece 6 i David di Donatello 2017 consegnati a Indivisibili: per la miglior sceneggiatura, la migliore attrice non protagonista, Antonia Truppo, nel ruolo della madre delle gemelle interpretate da Angela e Marianna Fontana, per i costumi (Massimo Cantini), per la miglior canzone originale e miglior musicista, Enzo Avitabile, per il miglior produttore.

Miglior attore protagonista è Stefano Accorsi per Veloce come il vento, altro film che si porta a casa 6 statuette, il miglior attore non protagonista Valerio Mastandrea per Fiore.

Premio speciale alla carriera a Roberto Benigni che ha ricevuto la consueta standing ovation e “nemmeno il Papa a San Siro è stato accolto così, io vi benedico” ha detto dal palco.

Di seguito tutti i David di Donatello 2017 consegnati ieri sera:

MIGLIOR FILM

La pazza gioia prodotto da Marco BELARDI per Lotus Production (una società di Leone Film Group) con Rai Cinema per la regia di Paolo VIRZÌ

MIGLIORE REGISTA

Paolo VIRZÌ per il film La pazza gioia

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE

Marco DANIELI per il film La ragazza del mondo

MIGLIORE SCENEGGIATURA

Nicola GUAGLIANONE, Barbara PETRONIO, Edoardo DE ANGELIS per il film Indivisibili

MIGLIORE SCENEGGIATURA ADATTATA

Gianfranco CABIDDU, Ugo CHITI, Salvatore DE MOLA per il film La stoffa dei sogni

MIGLIORE PRODUTTORE

Attilio DE RAZZA, Pierpaolo VERGA per il film Indivisibili

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Valeria BRUNI TEDESCHI per il film La pazza gioia

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

Stefano ACCORSI per il film Veloce come il vento

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Antonia TRUPPO per il film Indivisibili

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA

Valerio MASTANDREA per il film Fiore

MIGLIORE AUTORE DELLA FOTOGRAFIA

Michele D’ATTANASIO per il film Veloce come il vento

MIGLIORE MUSICISTA

Enzo AVITABILE per il film Indivisibili

MIGLIORE CANZONE ORIGINALE

“ABBI PIETÀ DI NOI” musica, testi di Enzo AVITABILE interpretata da Enzo AVITABILE, Angela e Marianna FONTANA per il film Indivisibili

MIGLIORE SCENOGRAFO

Tonino ZERA per il film La pazza gioia

MIGLIORE COSTUMISTA

Massimo CANTINI PARRINI per il film Indivisibili

MIGLIOR TRUCCATORE

Luca MAZZOCCOLI per il film Veloce come il vento

MIGLIOR ACCONCIATORE

Daniela TARTARI per il film La pazza gioia

MIGLIORE MONTATORE

Gianni VEZZOSI per il film Veloce come il vento

MIGLIOR FONICO DI PRESA DIRETTA

Presa diretta: Angelo BONANNI – Microfonista: Diego DE SANTIS – Montaggio e Creazione suoni: Mirko PERRI – Mix: Michele MAZZUCCO per il film Veloce come il vento

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI VISIVI

Artea Film & Rain Rebel Alliance International Network per il film Veloce come il vento

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA

Io, Daniel Blake, di Ken LOACH (Cinema)

MIGLIOR FILM STRANIERO

Animali notturni, di Tom FORD (Universal Pictures)

DAVID GIOVANI

In guerra per amore, di Pierfrancesco DILIBERTO

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

Crazy for football, di Volfango DE BIASI

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

A casa mia, di Mario PIREDDA

DAVID SPECIALE ALLA CARRIERA

Roberto Benigni