Il contadino cerca moglie, ovvero 8 scapoli verdi da portare all’altare. Su Fox Life il nuovo reality con Simona Ventura

In Italia se ne parlava già tre anni fa addirittura con Maria De Filippi che lo avrebbe coprodotto per Canale 5 e con Paola Perego data quai per certa alla conduzione, poi non se ne fece più nulla. E adesso invece eccolo su Fox Life con Simona Ventura che del resto aveva già svelato l’arcano lo scorso ottobre quando ospite a L’Arena di Giletti che le aveva chiesto cosa bollisse in pentola, aveva risposto di avere “tanto fieno in cascina”.

Stiamo parlando de Il contadino cerca moglie, il nuovo reality show prodotto da Fremantlemedia Italia, un format a metà tra il docu reality e il dating show nato in Inghilterra nel 2001 come Farmer Wants a Wife – anche se pare affondi le sue radici, ed è proprio il caso di dirlo, in un programma svizzero degli anni ottanta intitolato Bauer sucht Bäuerin – e da allora andato in onda in circa 30 paesi tra cui Francia, Germania, Spagna e Stati Uniti, sempre con ottimi ascolti e sembra anche con l’obiettivo raggiunto di 72 matrimoni e 135 bambini.

Perché come è facilmente intuibile dal titolo, Il contadino cerca moglie si propone di trovare la dolce metà a contadini di vari parti d’Italia, 8 per la precisione, che non vogliono sposare un’altra contadina ma una donna di città disposta a trasferirsi in campagna e cambiare completamente abitudini di vita. E la Ventura lo fa capire chiaro nello spot chiedendo: “sei stanca della vita in città? Sogni di cambiarla e hai voglia di innamorarti?” Se la vostra risposta è sì, beh, perché non tentare? Anche perché stiamo parlando di contadini con la C maiuscola, per lo più possidenti, imprenditori, titolari o cointestatari di grandi aziende agricole di famiglia, insomma, tutti ottimi partiti, come si diceva una volta.

“Ho accettato con grande piacere ed entusiasmo questa nuova sfida – ha dichiarato Simona Ventura – e devo ringraziare il mio intuito perché nella vita mi ha sempre dato la forza di rischiare pensando a progetti del tutto innovativi, e sento che anche Il contadino cerca moglie, con la sua idea vincente, sarà uno di questi. Sono fiera ed orgogliosa della fiducia datami da Sky e Fox e pronta a mettermi in gioco con un format dal successo mondiale”.

Lo show in realtà partirà in autunno e sarà composto da 9 puntate. Ma martedì 14 aprile in prima serata sempre su Fox Life va in onda la puntata speciale Il contadino cerca moglie. I protagonisti, una sorta di anteprima durante la quale la Ventura presenta gli 8 scapoli verdi mostrando cosa fanno e svelando che tipo di donna cercano, in modo che le aspiranti moglie interessate possano prenotarsi per il loro preferito e avere, nei mesi a venire, la possibilità di conoscerlo durante la serie. Basta scrivere a contadino@fox.com allegando una fotografia o telefonare allo 02 28187853.  I profili degli 8 contadini resteranno poi consultabili sul sito di FoxLife, ma intanto ecco qualche anticipazione di SpettacoloMania, altrimenti noi qui che ci stiamo a fare?

Giuseppe: 27 anni, vive nel Lazio e lavora nell’azienda agricola di famiglia fondata dal nonno e ampliata dal padre dove si allevano 700 ovini da latte e bovini da carne e c’è pure un agriturismo. Gli manca un solo esame per laurearsi in Economia, ma non ha alcuna intenzione di lasciare i suoi animali.

Joseph: 28 anni, vive nelle Marche, è laureato in agraria e possiede 500 capi di bassa corte, ovvero polli e galline, anatre, oche, piccioni da carne, tacchini e conigli e pure una macelleria di famiglia che presto collegherà all’azienda per completare il progetto di filiera corta a km zero.

Manolo: 42 anni, vive nel Lazio, ha 200 mucche da latte, un allevamento di pecore romane e terreni coltivati a foraggio e cereali. È già stato sposato ma non è andata bene, pare sia generoso, spontaneo e contadino per scelta.

Michele: 52 anni, vive in Toscana, si occupa di coltura estensiva: girasoli, grano, colza e vigneti e abita in un bel casale del ‘700 che sta nel mezzo dove organizza un sacco di feste, pare sia una specie di dandy post moderno e cerca di non farsi mancare niente.

Pietro: 31 anni, vive in Lombardia, ha fondato un’azienda agricola che gestisce con la sorella dedita soprattutto alla produzione di riso e alla coltivazione di asparagi, ma possiede anche un agriturismo. Pensa che l’agricoltura sarà il futuro e la ritiene un bene da preservare e tramandare ai figli.

Aldo: 28 anni, vive in Puglia, con il suo gemello coltiva gli uliveti di famiglia e sempre con lui ha intenzione di acquistare nuovi terreni, si definisce un “onesto lavoratore”.

Dario: 27 anni, vive in Sicilia, lavora nell’azienda di famiglia, che opera nella produzione, lavorazione e vendita all’ingrosso di limoni e sono tra i maggiori importatori in Italia, .spigliato, socievole, innamorato della sua terra e del suo lavoro.

Giorgio: 39 anni, vive in Trentino, ha costruito una solida azienda in continua espansione dove . coltiva patate, erbe officinali e ha un allevamento di mucche, anche lui è legato alla sua terra e innamorato del suo lavoro.

Se non temete gli insetti, non vi indastidisce l’odore di gallina né la puzza di sterco di vacca, amate la sveglia all’alba, vi piace cavalcare, il latte appena munto, usare gli odori appena colti dal vostro orto e, soprattutto, cercate marito, fatevi sotto.