Giorgio Panariello poliziotto “normale” in Uno per tutti di Mimmo Calopresti. La nostra videointervista

Giorgio Panariello debutta nel suo primo ruolo cinematografico drammatico. Lo fa nel nuovo film di Mimmo Calopresti nelle nostre sale dal 26 novembre, Uno per tutti, tratto dal romanzo omonimo di Gaetano Savatteri (Sellerio), che racconta di tre amici: lo sono da sempre e in quel sempre che è il passato della loro infanzia hanno giocato tutti insieme a un gioco pericoloso in cui non ha vinto nessuno, anzi, un ragazzino come loro ha perso tutto, pure la vita. Ora i tre sono grandi, ognuno ha preso la sua strada, ma a unirli resta quella vicenda triste e drammatica, finché uno di loro, proprio in memoria di quell’evento di trent’anni prima, chiede aiuto agli altri perché un altro ragazzo, suo figlio, ha combinato qualcosa di simile. E soprattutto chiede aiuto a Vinz, che fa il poliziotto, e che è interpretato, appunto, da Giorgio Panariello. La nostra videointervista:


Nel cast Fabrizio Ferracane, Thomas Trabacchi, Isabella Ferrari, Lorenzo Baroni e Irene Casagrande.