Ecco CSI Cyber con l’Oscar Patricia Arquette, da medium a psicologa informatica

PilotNon è forse Internet il luogo virtuale dove tutti sono ciò che vorrebbero essere o tali spesso si fingono ingannando il prossimo e certe volte anche loro stessi? Non potrebbe dunque la rete essere in qualche modo considerata una sorta di inconscio collettivo popolato di sogni, ma anche di incubi e segnali premonitori in grado di lanciare allarmi su crimini che stanno per essere compiuti nonostante molti altri siano già stati inevitabilmente commessi?

Allora non c’è forse tanta differenza tra una medium e un agente investigativo informatico e forse per questo hanno entrambi le fattezze di Patricia Arquette, fresca fresca di Oscar come miglior attrice non protagonista per il film Boyhood, ma già storica protagonista della fortunata serie TV Medium e ora anche di C.S.I. Cyber, terzo spin-off della storica saga CSI – Scena del crimine dell’americana CBS che Rai 2 è riuscita ad accaparrarsi in esclusiva per l’Italia e che manda in onda in prima visione alle 21.45 da domenica 8 marzo a soli quattro giorni dal debutto in patria seguito da 10.300.000 spettatori e contemporaneamente ad altri 150 paesi.CSI Cyber4

“Io studio il comportamento, sono esperta nel rivelare le bugie, lavoro sui crimini che vivono online e si realizzano nel mondo reale – dice Avery Ryan, cyber-psicologa responsabile della divisione Cyber ​​Crime a Quantico, in Virginia – voi lavorate in luoghi sicuri, io nell’oscurità della rete”. E sì che ha un gran bel da fare tra cyber hackeraggi e piraterie informatiche.

Naturalmente Avery non fa tutto da sola ma assieme all’agente speciale dell’FBI Elijah Mundo con la faccia di James Van Der Beek di Dawson’s Creek, poi c’è pure l’agente Daniel Grummitz interpretato da Charley Koontz mentre il suo supervisore è Stavros Sifter alias Peter MacNicol, ovvero il dottor Robert Stark di Grey’s Anatomy. Altrettanto naturalmente non stanno tutti dalla sua parte, quindi ecco Nick Dalton, ex agente dell’FBI che conosce bene il suo passato e che si mette in proprio e che è tale e quale a Dylan di Beverly Hills 90210 e infatti è Luke Perry, e pure l’hacker Shad Moss.

KittyE dal momento che proprio grazie a Internet oggi è tutto 2.0, anche il rapimento di un bambino di pochi mesi di cui la nostra si occupa nella prima puntata è chiamato Sequestro 2.0. Ma se vi sembrerà di avere un dejà vu è perché è già andato in onda con il titolo di Cyber Crimini nel corso della quattordicesima stagione di CSI, così come il secondo è stato in realtà il sesto della quindicesima intitolato The Twin Paradox.

E siccome la tradizione va rispettata anche C.S.I Cyber ha per sigla un pezzo degli Who e stavolta tocca a I Can See for Miles, dall’album The Who Sell Out del 1967.