David di Donatello 2015, annunciate le candidature. La premiazione il 12 giugno con Tullio Solenghi

Fa incetta di candidature ai David di Donatello 2015 Anime Nere, il film  di Francesco Munzi tratto dal romanzo omonimo di Gioacchino Criaco che racconta di tre fratelli calabresi, figli di un pastore, alle prese con la ‘ndrangheta: ne colleziona ben 16. Poco meno per Il giovane favoloso di Mario Martone sulla vita di Giacomo Leopardi che ne guadagna 14, 10 quelle per Mia madre di Nanni Moretti, che a breve rappresenterà l’Italia a Cannes assieme a Garrone e Sorrentino.

Sarà Tullio Solenghi a condurre la cerimonia di premiazione della 59ª edizione dei David di Donatello che sarà trasmesa in diretta dal Teatro Olimpico di Roma venerdì 12 giugno alle 18.30 su Rai Movie e in differita in seconda serata su Rai 1. Solenghi è anche tra gli autori del programma assieme a Giorgio Cappozzo, Marcello Cotugno, Steve Della Casa, Enrico Magrelli, la regia è di Sabrina Busiello, le scenografie di Mario Garrambone.

Di seguito le candidature principali annunciate dalla RAI secondo quanto votato dal 23 aprile al 4 maggio dai 1468 componenti la Giuria dell’Accademia:

MIGLIOR FILM E MIGLIOR REGISTA
– Anime nere di Francesco MUNZI
– Hungry Hearts di Saverio COSTANZO
– Il giovane favoloso di Mario MARTONE
Mia madre di Nanni MORETTI
– Torneranno i prati di Ermanno OLMI

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
– Banana Andrea JUBLIN
– Cloro Lamberto SANFELICE
– N-capace Eleonora DANCO
Se Dio vuole Edoardo FALCONE
– Vergine giurata Laura BISPURI

MIGLIORE SCENEGGIATURA
– Anime nere Francesco MUNZI, Fabrizio RUGGIRELLO, Maurizio BRAUCCI
– Hungry Hearts Saverio COSTANZO
– Il giovane favoloso Mario MARTONE, Ippolita DI MAJO
Noi e la Giulia Edoardo LEO, Marco BONINI
– Mia madre Nanni MORETTI, Francesco PICCOLO, Valia SANTELLA

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

– Hungry Hearts Alba ROHRWACHER
– Latin Lover Virna LISI
– Mia madre Margherita BUY
– Nessuno si salva da solo Jasmine TRINCA
– Scusate se esisto! Paola CORTELLESI

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA

– Anime nere Fabrizio FERRACANE
– Il giovane favoloso Elio GERMANO
– Il nome del figlio Alessandro GASSMANN
– Nessuno si salva da solo Riccardo SCAMARCIO
– Se Dio vuole Marco GIALLINI

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
– Anime nere Barbora BOBULOVA
– Il nome del figlio Micaela RAMAZZOTTI
– Il ragazzo invisibile Valeria GOLINO
– Mia madre Giulia LAZZARINI
– Noi e la Giulia Anna FOGLIETTA

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
– Il nome del figlio Luigi LO CASCIO
– Il ragazzo invisibile Fabrizio BENTIVOGLIO
– Mia madre Nanni MORETTI
– Noi e la Giulia Claudio AMENDOLA
– Noi e la Giulia Carlo BUCCIROSSO

MIGLIOR DOCUMENTARIO DI LUNGOMETRAGGIO

– BELLUSCONE. UNA STORIA SICILIANA di Franco MARESCO
– ENRICO LUCHERINI – NE HO FATTE DI TUTTI I COLORI di Marco SPAGNOLI
– IO STO CON LA SPOSA di Antonio AUGUGLIARO, Gabriele DEL GRANDE, Khaled SOLIMAN AL NASSIRY
– QUANDO C’ERA BERLINGUER di Walter VELTRONI
– SUL VULCANO di Gianfranco PANNONE

MIGLIOR FILM STRANIERO

– AMERICAN SNIPER di Clint EASTWOOD (Warner Bros. Italia)
BIRDMAN di Alejandro GONZÁLES IÑÁRRITU (20th Century Fox)
– BOYHOOD di Richard LINKLATER (Universal Pictures)
– IL SALE DELLA TERRA di Wim WENDERS (Officine UBU)
– MOMMY di Xavier DOLAN (Good Films)

IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO è

– THRILLER di Giuseppe Marco Albano

DAVID GIOVANI

– ANIME NERE di Francesco Munzi
– I NOSTRI RAGAZZI di Ivano De Matteo
– IL GIOVANE FAVOLOSO di Mario Martone
– IL RAGAZZO INVISIBILE di Gabriele Salvatores
– NOI E LA GIULIA di Edoardo Leo

La manifestazione, presieduta da Gian Luigi Rondi, è sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale per il Cinema, e della Regione Lazio, d’intesa con Roma Capitale e gli Enti Promotori AGIS e ANICA.