Complimenti per la connessione: videointerviste a Nino Frassica e Simone Montedoro

Le riprese della nuova stagione di Don Matteo, l’undicesima, inizieranno solo a gennaio, ma intanto cosa succede nella stazione dei Carabinieri di Spoleto? Succede che il Maresciallo Nino Cecchini (Nino Frassica) sta per essere promosso di grado, ma non sapendo alcunché di Internet, gli smartphone, le email, le chat, insomma, essendo praticamente a digiuno di tutto ciò che riguarda la rete, potrebbe non farcela. Così in suo aiuto arriva il suo stesso suo superiore, il Capitano Giulio Tommasi (Simone Montedoro, che vediamo anche su Canale 5 in Matrimoni e altre follie), che decide di impartirgli qualche lezione sui temi principali riguardanti le nuove tecnologie, ricorrendo a metafore e divertenti analogie per rendere il tutto più facilmente accessibile, a lui, a Pippo (Francesco Scali), il sagrestano di Don Matteo che adesso vuole diventare carabiniere, e ai telespettatori. Ecco Complimenti per la connessione, 20 puntate da 6 minuti ciascuna dirette da Valerio Bergesio, da lunedì prossimo 11 luglio su Rai 1 alle 20.30 subito dopo il TG, primo spin off ufficiale della fortunatissima serie TV Don Matteo ma soprattutto sit-com didattica: con l’attuale 37% degli italiani, pari a circa 22 milioni, che non usa Internet e il restante 63% che, nonostante lo faccia, non sfrutta a pieno le potenzialità della rete, c’è bisogno di colmare il divario tra chi ha accesso alle tecnologie dell’informazione e chi no, una sorta di versione 2.0 di Non è mai troppo tardi, trasmissione storica degli anni Sessanta dove il Maestro Manzi alfabetizzava con lezioni semplici dal piccolo schermo quegli italiani che non sapevano ancora leggere e scrivere. L’obiettivo della Rai, in pieno rispetto del suo ruolo di servizio pubblico, con Complimenti per la connessione è quello di fare altrettanto coinvolgendo l’ampio pubblico della sua rete ammiraglia per “promuovere nel target dei maturi, e non solo – spiega il regista Valerio Bergesio – la conoscenza degli strumenti più comuni come smartphone, tablet, laptop, e le loro relative applicazioni, per la vita di tutti i giorni”. Ne abbiamo parlato direttamente con il Maresciallo Cecchini e il Capitano Tommasi, ecco quindi le nostre videointerviste a Nino Frassica e Simone Montedoro: