Coco: il corto sulla pedofilia con Antonia San Juan alla Festa del Cinema

Prima si chiamava Santiago ed era un ragazzino che amava disegnare e giocare e ballare con le scarpe della mamma ai piedi e il suo boa di piume di struzzo sulle spalle. Poi nella sua favola è arrivato l’orco, quello che con i bambini fa finta di giocarci e di essere gentile, ma non lo è affatto. Santiago non se lo ricorda, o forse non vuole farlo, ma a spingerlo nella tana dell’orco è stata proprio colei che da mostri e lupi cattivi avrebbe dovuto difenderlo: sua madre. Sua madre che fa la prostituta e gli orchi se li porta in casa e non ce la fa a tenerli lontano dal suo bambino. Santiago adesso si chiama Coco, indossa ancora tacchi alti e piume di struzzo ed è in un mondo paillettato e colorato che trova la sua unica strada e il suo mondo dove vivere e danzare felice come faceva da piccolo davanti sulla TV.

Coco è il cortometraggio sulla pedofilia diretto da Veronica Succi, giovane regista siciliana già autrice di diversi spot contro l’abuso e la violenza sui minori realizzati per l’Associazione Meter Onlus di Don Fortunato di Noto che da anni lotta contro il fenomeno. Protagonista nel ruolo di Coco è Antonia San Juan, la Agrado di Tutto su mia madre di Pedro Almodovar che Gabriele Salvatores ha poi voluto in Amnesia, Santiago bambino è Flavio Cavaliere, Federico Rosati è l’orco pedofilo ma anche il coproduttore del cortometraggio, Eva Basterio è la mamma e Claudio Botosso un vicino che cerca di salvare il piccolo Santiago e poi denuncerà la madre.

Prodotto da Efesto Film e Federico Rosati con la collaborazione di Francesco Dainotti (produttore associato) per la Gekon Productions, Coco è lo spin off del lungometraggio Parvus che vedremo a breve, un thriller che attaverso la storia di un insospettabile di nome Daniele, affronta il drammatico fenomeno della pedoflia denunciando l’esistenza di vere e proprie organizzazioni internazionali che si coprono e si sostengono. Anche in Parvus ritroveremo Antonia San Juan e Federico Rosati. Un progetto complesso e coraggioso voluto proprio da Veronica Succi alla quale, tempo fa, un pedofilo confessò di esserlo. Coco è stato presentato oggi alla Festa del Cinema di Roma e dopo averlo visto ne abbiamo parlato con la regista Veronica Succi:

Presente anche Don Fortunato di Noto che così ci ha raccontato la sua esperienza: