China Doll con Eros Pagni e la regia di Alessandro D’Alatri apre la triologia dell’Eliseo dedicata a Mamet

Se un magnate della finanza, capitalista senza scrupoli e pure mago del raggiro, viene incastrato, la rappresentazione non può che essere tesa con battute mozze e puramente evocative. In prima nazionale stasera, martedì 5 aprile, al Teatro Eliseo di Roma arriva China Doll – Sotto scacco, un vero e proprio legal thriller con Eros Pagni e Roberto Caccioppoli diretti da Alessandro D’Alatri, primo spettacolo di una trilogia dedicata a David Mamet e intitolata Io, Mamet e tu. China Doll è l’ultima opera del grande commediografo americano scritta per Al Pacino e appena andata in scena a Broadway, tutta dedicata al mondo della politica e della finanza, tra intrighi, alleanze e strategie messi in atto da un uomo di potere che rischia di restarne schiacciato. China Doll – Sotto scacco resta in scena all’Eliseo fino al 24 aprile.

A seguire contemporaneamente nelle due sale del Teatro Eliseo andranno in scena dal 27 settembre al 30 ottobre Americani – Glengarry Glen Ross con Sergio Rubini, Gian Marco Tognazzi, Francesco Montanari, Roberto Ciufoli e Gianluca Gobbi per la direzione artistica di Luca Barbareschi cui si deve anche la traduzione dei tre testi di Mamet; e dal 28 settembre al 30 ottobre American Buffalo con Marco D’Amore, che ne è anche il regista, Vincenzo Nemolato e Tonino Taiuti. Ecco come ne hanno parlato Alessandro D’Alatri, Sergio Rubini, Marco D’Amore e il direttore Luca Barbareschi che per l’anno prossimo annuncia una seconda, nuova trilogia sempre dedicata a David Mamet:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.