Cannes 2017, nessun film italiano in concorso. Monica Bellucci madrina e Sorrentino in giuria

È il film francese Les Fantomes d’Ismael di Arnaud Desplechin su una donna che torna dal mondo dei morti, con Mathieu Amalric, Marion Cotillard e Charlotte Gainsbourg ad aprire oggi, mercoledì 17 maggio, fuori concorso, Cannes 2017, settantesimo Festival del cinema che mette in palio la Palma d’Oro. 18 le pellicole a contendersela, ma nessuna italiana, come l’anno scorso del resto, nonostante Paolo Sorrentino in giuria, presieduta da Pedro Almodovar, e Claudia Cardinale sul poster ufficiale. Ma la presenza del cinema di casa nostra non manca a Cannes 2017, così come quella di donne forti, a cominciare da Fortunata, di Sergio Castellitto, ancora su scrittura di Margaret Mazzantini, la sua signora, con Jasmine Trinca nei panni di una ragazza di periferia con un marito violento alle spalle interpretato da Edoardo Pesce (qui la nostra videointervista a Edoardo Pesce) e una bimba da mantenere con il suo lavoro di parrucchiera a domicilio, domenica 21 maggio nella sezione Un Certain Regard all’indomani dell’uscita in sala. Come del resto ad aprire la Semaine de la Critique c’è Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza ispirato alla morte per mano mafiosa del piccolo Giuseppe Di Matteo raccontata come una favola, dov’è la piccola Luna ad alzare la testa. Sempre per l’Italia ci sono anche l’opera prima di Roberto De Paolis Cuori puri alla Quinzaine des Realisateurs, L’intrusa di Leonardo Di Costanzo sui volontari all’opera per i bambini di Ponticelli dove è sempre una donna, Giovanna (Raffaella Giordano) a metterci impegno e forza; Dopo la guerra di Annarita Zambrano su come un’accusa di terrorismo può sfasciare una famiglia intera. Italia anche nei corti, sezione Short Film Corners, con Offline di Emanuela Mascherini sull’incomunicabilità nell’epoca della bulimia delle comunicazioni. Anche la madrina di Cannes 2017 è italiana, anche se vive a Parigi da tempo, ed ancora una volta, come nel 2003, Monica Bellucci che “ho detto di sì per la seconda volta – dice – perché Cannes è un Festival forse senza il quale il mio percorso cinematografico non sarebbe lo stesso….

In concorso, dunque, a Cannes 2017 Happy End dell’austriaco Michael Haneke con Isabelle Huppert e Jean Louis Tritignant, storia di una grande famiglia altoborghese che ha perso i suoi valori così come la società in cui vive a Calais, dove passano i rifugiati; Wonderstruck di Todd Haynes con Julienne Moore; The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach con Dustin Hoffman; The Killing of a Sacred Deer di Yorgos Lanthimos con Colin Farrell e Nicole Kidman in un thriller psicologico in cui si intrecciano la vita di un affascinante chirurgo e quella di un adolescente inquieto dalle inquietanti azioni; The Beguiled di Sofia Coppola sempre con la Kidman; Good Time di Benny Safdie e Josh Safdie con Robert Pattinson; Le Redoubtable di Michael Hazanavicius con Stacy Martin e Louis Garrel, ritratto ironico di Jean-Luc Godard dagli occhi della giovane moglie Anne Wiazemsky negli anni sessanta tra maoismo, Vietnam e tanto amore; L’amant double di François Ozon; Rodin di Jacques Doillon; 120 Battements par minute di Robin Campillo; You Never Get Really Here di Lynne Ramsay con Joaquin Phoenix; Nelyubov (Loveless) di Andrey Zvyagintsev; Jupiter’s Moon di Kornel Mandruczo; A Gentle Creature di Sergei Loznitsa; Hikari (Radiance) della giapponese Naomi Kawase; Geu-hu (The Day After) di Hong Sangsoo; Okja di Bong Joob-Ho; Aus Dem Nichts (In the Fade) del turco-tedesco Fatih Akin. Nicole Kidman fa tris con How To Talk to Girls at Parties, film fuori concorso di John Cameron Mitchell su una storia d’amore tra adolescenti nella Londra degli anni Settanta punk e aliene.

Grande attesa per l’anteprima dei primi dei episodi di Twin Peaks Il ritorno di David Lynch che arriverà da noi su Sky Atlantic HD nella notte tra domenica 21 e lunedì 22 maggio alle ore 03.50 in contemporanea americana e in lingua originale e poi in italiano venerdì 26 maggio alle 21.15 sempre su Sky Atlantic HD. Omaggio nel decennale della scomparsa a Michelangelo Antonioni con la copia restaurata di Blow up nella sezione Classici. Tra gli spiti attesi in Croisette, oltre alla già citata Nicole Kidman, Kristen Stewart, Robert Pattinson, Kristen Dunst, Colin Farrell, Joaquin Phoenix, Julienne Moore, Tilda Swinton, Diane Kruger, Isabelle Huppert, Eva Green, Emmanuelle Seigner, David Lynch, Vanessa Redgrave.